Buone Notizie da Palermo

È partito dalla Sicilia il tour in otto tappe di “Buone Notizie”, il supplemento del Corriere della Sera sull’impresa del bene e il mondo del sociale, che racconta le buone pratiche del Terzo settore in Italia. L’economia del non profit conta in Sicilia numeri da record: 21.291 istituzioni su 343.432 in Italia, tra cui 17.677 associazioni e 1.731 cooperative sociali che in tutto danno lavoro a 42.579 persone.

Michele Cappadona“L’Agci ha voluto essere presente 'in prima fila' per sostenere questa importante iniziativa per promuovere l’impresa del bene”, ha dichiarato Michele Cappadona, presidente regionale dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane. “Se un siciliano su venti dedica volontariamente il proprio tempo al prossimo e i dipendenti del Terzo settore nell’Isola sono il 20%, contro un dato di disoccupazione generale del 23%, la presenza dell’Agci nel settore della cooperazione sociale da sola contribuisce per 3.683 dipendenti, di cui 1.097 sono soci lavoratori e 2.586 lavoratori dipendenti”.

“La nostra presenza stasera al Cinema De Seta, ai Cantieri Culturali alla Zisa del Comune di Palermo, importante punto di aggregazione cittadino e riferimento dell'associazionismo”, dice Franco Sprio, presidente della Federazione provinciale di Palermo di Agci Sicilia, “vuole essere una doverosa testimonianza verso la vitalità, l’impegno e l’importanza che il Terzo settore e tutti gli operatori delle imprese del bene rappresentano per il tessuto economico e sociale”.

Leoluca Orlando IMG 3010Hanno aperto la serata, facendo gli onori di casa alle diverse centinaia di partecipanti, il sindaco della Città Metropolitana di Palermo, Leoluca Orlando, Marco Imperiale, vice direttore generale di Fondazione con il Sud, e Costanza Quatriglio, regista e direttrice artistica del Centro sperimentale di cinematografia di Palermo. Leoluca Orlando ha sottolineato che la Città di Palermo “rifiuta il buonismo”, considerando piuttosto il principio che ogni persona è titolare di diritti e sottolineando il valore che il Terzo settore rappresenta, "prestando attenzione a chi non ha niente per tenere lontana la paura".
Tante le testimonianze, iniziando da quella di Giovanni Cupidi, affetto da paralisi totale, autore del libro “Noi siamo immortali”. Cupidi ha parlato delle battaglie del gruppo attivista “Siamo-handicappati-no-cretini” per ottenere le risorse necessarie ad una vita dignitosa per le persone con disabilità. Con lui sul palco l’attore e regista Pierfrancesco Diliberto (Pif) e l’editorialista del Corriere della Sera Gian Antonio Stella.

Buone Notizie 450 IMG 3057Mentre in sala dipingeva la sua opera l’artista Marck Art (Marco Urso), bollato sui registri di scuola fino a 14 anni come ritardato mentale e “scoperto” per caso a Favara da Vittorio Sgarbi, che ne ha paragonato lo stile a Pollock e Picasso, sul palco si sono alternate numerose testimonianze delle imprese del bene in Sicilia, insieme a tutte le altre riportate sul primo numero di Buone Notizie. La Missione Speranza e Carità di Biagio Conte; Casa Santa Chiara e la sua attività di inclusione sociale; il Laboratorio Zen; il Centro Padre Nostro; il community hub CreziPlus; la coop Parco Uditore che gestisce l’omonimo parco urbano; la cooperativa di turismo Terradamare che ha sede a Ballarò; la coop vitivinicola Centopassi dedicata a Peppino Impastato, che coltiva nei terreni sequestrati alla mafia e il consorzio Libera terra del Mediterraneo; Beyond Lampedusa, che promuove l’integrazione dei minori stranieri non accompagnati, l’enoagriturismo Le 5 botti di Santa Venerina, la farmacia solidale della cooperativa La Pira. Un elenco lunghissimo, che pecca solo per difetto essendo così estesa e pervasiva la presenza del Terzo settore in Sicilia.
Esempi virtuosi di buone pratiche che coniugano le aspirazioni di sviluppo e integrazione con i principi di solidarietà e dignità personale.

Cupidi Pif Stella IMG 3056

Attività produttive, pubblicato bando per fiere internazionali. In calendario 10 appuntamenti fieristici per le Pmi siciliane

Cibus (Parma), Smau (Milano), Sana (Bologna), Anuga (Colonia), Tutto Food (Milano), Big Five (Dubai), Marmo Mac (Verona), Artigiano in fiera (Milano), Food&Life (Monaco), Ho.Mi. Casa (Milano). La Sicilia torna a partecipare alle fiere nazionali e internazionali dopo la lunga pausa imposta dalla pandemia da Covid-19. Pubblicato dall'assessorato regionale alle Attività produttive (nell’ambito dell’Azione 3.4.1 del PO Fesr 2014/2020) l’avviso a manifestazione d’interesse per la partecipazione di piccole e medie imprese siciliane - dei settori agroalimentare, casa e design, agroalimentare (biologico), edilizia e... Continua

Al via fino al 9 settembre finanziamenti e contributi a microPMI e liberi professionisti, 73mln dal Fondo Sicilia

Le istanze potranno essere presentate dalle ore 10:00 del 22 Luglio 2021 alle ore 17:00 del 9 Settembre 2021 esclusivamente sulla piattaforma online all’indirizzo https://sportelloincentivi.irfis.it Finanziamento e contributo vengono concessi alle condizioni del bando pubblicato da Irfis FinSicilia, che gestisce il Fondo Sicilia. Imprese e liberi professionisti potranno accedere alla piattaforma digitale dedicata mediante SPID (livello 2) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Preliminarmente alla compilazione della domanda, è opportuno consultare la guida utente.L’agevolazione è costituita da un finanziamento agevolato... Continua

Bonus Sicilia Aree Urbane, 14mila domande. AGCI e FISM: “Imprese educative escluse a Palermo, codici Ateco scelti dalla Regione senza consultare gli organismi di categoria”

Sono 14.132 le domande trasmesse online dall'1 al 13 luglio per il "Bonus Sicilia - aree urbane", il contributo a fondo perduto con il quale la Regione siciliana sostiene il sistema produttivo colpito dalla pandemia di Palermo e Bagheria, Messina, Enna e Caltanissetta, Ragusa, Modica e Agrigento. Alle microimprese artigiane, commerciali, industriali e di servizi aventi sede nelle aree urbane degli otto comuni siciliani che hanno un codice Ateco prevalente tra quelli previsti per ciascuna area territorale, saranno ripartiti 25.610.028,88 euro. “È naturalmente... Continua