Natale Amoroso e Gianfranco VissaniSu Rai1 Natale Amoroso, presidente della cooperativa di ittiturismo La Tramontana, ospite della trasmissione "L’altro Vissani - Ricette di Famiglia" andata in onda nella puntata della Vita in diretta dello scorso 21 maggio.
Protagonista della trasmissione la Menola Salata, più conosciuta nel territorio trapanese come Ritunnu salatu. Nel 2011 il Ritunnu salatu, grazie all’iniziativa della Cooperativa La Tramontana, che cura l’attività di trasformazione della Menola, è diventato Prodotto Agroalimentare Tradizionale (P.A.T.) della Regione Siciliana e viene servito nell’ittiturismo in varie gustosissime versioni. Il prodotto pescato rappresenta la materia prima per l’attività ittituristica finalizzata alla trasformazione del pesce fresco in alimenti (antipasti, primi piatti e secondi piatti) somministrati nel locale della cooperativa sito in Via Carolina, 4 nel centro storico di Trapani.
busiata cu ritunnu rattatuLa specialità dell’ittiturismo è diventata la busiata cu ritunnu rattatu dove la menola salata ed essiccata, dopo essere stata grattugiata, emulando la più famosa bottarga di tonno, viene utilizzata per completare un piatto di busiata. Le “Busiate cu ritunnu rattatu” preparate da Natale Amoroso, potranno essere degustate all’Expo 2015 sabato 6 giugno (ore 17) come specialità di Trapani nell’ambito dei percorsi di promozione turistica “Itinerari del gusto”, legati alle ricette ed alla gastronomia locale siciliana, con particolare riferimento alle preparazioni a base di pesce.

Lo chef Vissani chiude la trasmissione regalandoci una ricetta in cui impiega personalmente il ritunnu salatu nella preparazione di appetitosi ravioli di pasta fresca.

Ecco il video della trasmissione su RAI1 dedicato alla Menola salata.

 

La Tramontana logo

Ittiturismo “La Tramontana” società cooperativa - Via Carolina, 4 - 91100 Trapani
www.ittiturismolatramontana.it - Tel / Fax 0923 540876 - Mobile 328 1128104

Siccità Sicilia. Cartabellotta emana la prima ordinanza di semplificazione per superare crisi ed emergenza idrica

Il commissario per l’emergenza idrica in agricoltura e zootecnia, Dario Cartabellotta

Interventi di contrasto alla siccità, emanate le prime norme per snellire le procedure. Il commissario per l’emergenza idrica in agricoltura e zootecnia, Dario Cartabellotta ha firmato la sua prima ordinanza che mira a semplificare l'iter burocratico per le aziende, consentendo loro di accedere più facilmente alle risorse idriche necessarie alle attività produttive, nel rispetto dell’ambiente. Più precisamente, l’ordinanza commissariale n. 1 del 10 aprile 2024 deroga, per il periodo necessario al superamento della criticità idrica, alle prescrizioni contenute nel decreto del... Continua

Impianti sportivi, Comune di Palermo approva progetto PRUSST Telimar. Due nuove piscine per il nuoto di ogni età e attività agonistiche internazionali

Dopo 18 anni il Consiglio Comunale di Palermo approva il progetto definitivo di potenziamento del TELIMAR, che prevede nell’area di proprietà della struttura di sport nautici dell’Addaura la realizzazione di una piscina semi-olimpionica da 25 metri x 16,5 ed un’altra vasca di ambientamento da 6 metri x 16.5. Obiettivo è promuovere gli sport del nuoto nel territorio cittadino, organizzando corsi gratuiti a favore di bambini, di anziani e di soggetti diversamente abili, potenziare l’attività agonistica nazionale ed internazionale e avviare iniziative... Continua

Ocm vino 2024-2025, 8 milioni di euro a bando, contributi fino al 50% per investimenti delle cantine siciliane

Aiuti destinati a micro, piccole e medie imprese che producono vino: sono circa 300 le cantine siciliane potenzialmente interessate agli aiuti, secondo il dipartimento regionale Agricoltura. Pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana il bando della campagna 2024-2025 per le imprese del settore vinicolo. La dotazione finanziaria è di 8 milioni di euro, a valere sulle risorse comunitarie. L'aiuto massimo previsto è pari al 50% dei costi d'investimento ammissibili rispetto al progetto approvato. «Bene l’avviso per i contributi alle cantine siciliane» -... Continua