gambero rosso di mazara, sicilia

Una tecnica messa punto grazie alla sperimentazione svolta all'interno di un progetto FEAMP, consente di conservare i crostacei senza l’utilizzo dei solfiti. Si punta ad una certificazione "solfito free".

Come da programma, a chiusura del progetto “Sviluppo di soluzioni innovative attraverso l’attivazione di servizi aggregati alle imprese ed il miglioramento del processo di conservazione del prodotto ittico”, mercoledì 22 maggio 2019 alle ore 10:00, presso l’Aula Magna dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia (via G. Marinuzzi, 3 Palermo), si terrà il convegno finale “Qualità e sicurezza alimentare nella filiera dei crostacei di profondità”.

Il progetto, finanziato nell’ambito della Misura 1.26 PO FEAMP 2014-2020, curato dal Dott. Calogero Di Bella, Responsabile Scientifico e Dirigente dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A. Mirri” (IZS Sicilia), ha come obiettivo la sperimentazione di una valida alternativa nel controllo della melanosi e dei processi di alterazione dei crostacei maggiormente pescati e commercializzati in Sicilia (gambero rosso, gambero rosa e scampi) utilizzando formulazioni innovative di conservazione (semi dell’acino dell’uva) al fine di tutelare la salute die consumatori e degli operatori del settore.

Le attività del progetto, svolte nell’arco di 18 mesi, hanno prodotto una serie di risultati che saranno presentati nel corso del convegno a cui parteciperanno Antonio Iozza, Responsabile Gestione Progetto, Stefano Vullo, Direttore Sanitario - Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A. Mirri”, Rosolino Greco, Dirigente Generale Dipartimento della Pesca Mediterranea - Regione Siciliana, Giuseppe Dimino, Dirigente Servizio 3 - Dipartimento della Pesca Mediterranea - Regione Siciliana.

Sono previsti gli interventi di Daniela Lo Monaco, Dirigente Biologo - Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A. Mirri”, Giuseppe Barbera, Medico Veterinario Specialista in Ispezione degli Alimenti di Origine Animale e di Gaetano Camilleri, Biologo - Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A. Mirri”.

A chiudere i lavori Calogero Di Bella, Direttore Area Sorveglianza Epidemiologica e Responsabile Scientifico del progetto - Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A. Mirri”.

“La tecnica messa punto durante il periodo di sperimentazione, ci consente oggi sostenere che è possibile conservare i crostacei senza l’utilizzo dei solfiti. - Ha anticipato Di Bella - A breve metteremo a punto una certificazione solfito free” Il progetto, coerente con l’obiettivo della Misura 1.26 cioè quello di promuovere l'innovazione nel settore della pesca, concorre ad accrescere la competitività ed il rendimento economico delle attività di pesca.

 mazara del vallo

Morto a Palermo Mario Pupella, attore e regista, direttore artistico del Teatro Sant’Eugenio

  Il maestro Mario Pupella, apprezzato attore, regista teatrale, direttore artistico del Teatro Sant'Egidio di Palermo, presidente della storica cooperativa Agci "Teatro Europa", ci ha lasciato. “Il nostro direttore Mario Pupella, il nostro faro, nostro amato padre, stanotte ha fatto per tutti il suo ultimo inchino. Applausi papà, fa buon viaggio. Continueremo a renderti onore”. Così hanno annunciato i figli sulla pagina Facebook del Teatro Sant’Eugenio, Pupella debuttò giovanissimo recitando in Enrico IV di Luigi Pirandello, protagonista di diverse opere teatrali di Plauto... Continua

Finanziamenti agricoltura, Sammartino: «Ammodernamento e innovazione, scorrimento graduatorie con nuovo bando Psr»

I progetti finanziabili riguardano nuovi impianti arborei o loro riconversione; sistemazioni idraulico-agrarie; serre e tunnel per colture protette e florovivaismo; strutture per allevamenti; macchine, attrezzi agricoli e attrezzature per trasformazione e commercializzazione dei prodotti; realizzazione di punti vendita aziendali e sale degustazione; opere per l’irrigazione. «Pronti nuovi finanziamenti per l’ammodernamento delle imprese agricole siciliane con fondi del Psr grazie a un avviso che permetterà lo scorrimento delle graduatorie di due precedenti bandi». Ne dà notizia l’assessore regionale all’Agricoltura, Luca Sammartino, annunciando... Continua

Improvvisa morte di Gregory Bongiorno, presidente Sicindustria. Il cordoglio di AGCI Sicilia

È morto ieri per un arresto cardiaco Gregory Bongiorno, presidente di Sicindustria, già presidente di Confindustria Trapani, aveva 47 anni. Sgomento di AGCI Sicilia per l’improvvisa scomparsa dell’imprenditore nella sua abitazione a Castellammare del Golfo. Bongiorno era nato a Palermo l'8 Febbraio del 1975 ed era laureato in Economia aziendale. Dal 2021 guidava Sicindustria, la più grande associazione di territorio del Sistema confindustriale siciliano, che comprende l’ambito provinciale di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Messina, Palermo, Ragusa e Trapani. Lascia la moglie... Continua