Finale promozione A1 pallanuoto Telimar 2019

 Il Club dell’Addaura, dopo aver vinto alla Baldini, batte la RN Camogli per 9-7 nella gara 2 della finale play-off.

Impresa riuscita per il TeLiMar che si regala – e regala all’intera città di Palermo – la promozione in A1 al termine di gara 2 della finale del Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile di Serie A2.

All’Olimpica di viale del Fante, davanti ad un pubblico di circa 1800 tifosi, il Club dell’Addaura batte la Rari Nantes Camogli per 9-7, tornando nella massima serie dopo 14 anni di assenza. I ragazzi di Quartuccio partono bene, ma devono fare i conti con la squadra ligure che ha tutta l’intenzione di arrivare alla bella. I padroni di casa, però, mantengono altissima la concentrazione, tenendosi sempre in vantaggio di una rete. Poi, tra la fine del terzo tempo e l’inizio dell’ultimo quarto di gioco, colpo di reni dei ragazzi del Presidente Giliberti, che si portano momentaneamente sul +3, gestendo il tentativo del Camogli di rientrare in partita. Alla fine del match, grande festa alla Piscina Comunale, con l’abbraccio dei tifosi alla squadra al termine di una stagione che ha visto il pubblico palermitano, così come il team dell’Addaura, assoluto protagonista nel panorama della pallanuoto nazionale.

È Migliaccio che, su uomo in più, apre le marcature dopo 2’19 di gioco, per l’1-0 dei padroni di casa. Alla ripresa, però, Beggiato riporta l’equilibrio con un tiro deviato da Saric, su cui nulla può Lamoglia: 1-1 e tutto da rifare. Il TeLiMar prova a costruire subito un nuovo vantaggio e lo fa con il Capitano Ciccio Lo Cascio a 2’55 e con Tabbiani in superiorità a 4’27. Il primo tempo si chiude sul 3-2, con i liguri che accorciano le distanze con Cambiaso.

È il momento della sofferenza per il Club dell’Addaura, che subisce la rete del pareggio dopo 1’16 dall’avvio del secondo quarto del match, con Caliogna abile a sfruttare l’uomo in più. Migliaccio in controfuga a 4’44 ristabilisce le forze in vasca. Rispondono subito i liguri con Cocchiere, pronto a ribattere in superiorità sulla parata di Lamoglia. La prima metà del match, però, si chiude con il TeLiMar di nuovo in vantaggio, grazie ad una splendida rete di Lo Cascio, servito da Saric a 1’42 dalla sirena.

Dopo l’esibizione delle sincronette di Aquademia Sincro che permette di rifiatare, tornano in vasca le due squadre, con gli uomini di Temellini decisi a non mollare un colpo: dopo 2’09, è Gatti a firmare in doppia superiorità numerica la rete del 5-5. Un gran tiro di Occhione, però, riporta il TeLiMar sopra di un goal quando mancano 5’05. Ribatte di nuovo Gatti per il 6-6 a 4’43 dal termine del terzo parziale, che vede la reazione dei padroni di casa, subito con Occhione dalla distanza e poi con Tabbiani in superiorità a 2’12 per l’8-6 con cui si chiude il tempo.

L’ultimo quarto vede i 1800 dell’Olimpica spingere il team di Quartuccio, che si porta sul momentaneo +3 con una bella controfuga di Giliberti in doppia superiorità numerica a 5’26 dal termine del match. Il TeLiMar non deve fare altro che gestire il vantaggio e lo fa concedendo solo la rete del 9-7 a Caliogna, arrivata a 2’29. Dopo la vittoria in gara 1, il TeLiMar conquista, così, la promozione in A1.

Da registrare le espulsioni per proteste per Galioto (TeLiMar) nel terzo tempo, Beggiato e Cocchiere (Camogli), nel quarto tempo. Usciti per limite di falli Saric (TeLiMar), nel terzo tempo, Tabbiani e Occhione (TeLiMar) nel quarto tempo.

 

Parziali: 3-2; 2-2, 3-2, 1-1.

Superiorità: TeLiMar 5/13; RN Camogli 4/15.

 

Il Tabellino

TeLiMar: 1.Lamoglia, 2.Tuscano, 3.Galioto, 4.Di Patti, 5.Occhione (2), 6.Lo Dico, 7.Giliberti (1), 8.Saric, 9.Lo Cascio (2), 10.Tabbiani (2), 11.Fabiano, 12.Migliaccio (2), 13.Sansone   -   Allenatore: Ivano Quartuccio

RN Camogli: 1.Gardella, 2.Beggiato (1), 3.Mantero, 4.Licata, 5.Pellerano, 6.Cambiaso (1), 7.Rossi, 8.Barabino, 9.Cocchiere (1), 10.Gatti (2), 11.Molinelli, 12.Cuneo, 13.Caliogna (2) -   Allenatore: Angelo Temellini

Arbitri: Bruno Navarra di Roma e Marco Ercoli di Fermo (AN).

Risultati di gara 1:

RN Camogli – TeLiMar 8-11

Campolongo Hospital RN Salerno - Latina 8 – 7      

Risultati di gara 2:

TeLiMar - RN Camogli 9-7

Latina - Campolongo Hospital RN Salerno 11-12 ai rigori (9-9)


TeLiMar e RN Salerno promosse in Serie A1

Telimar Rari Nantes Finale A1 2019

 

Pallanuoto, TeliMar Palermo promossa in serie A1. Intervista al presidente Marcello Diliberti

TeLiMar Palermo promossa in A1. Intervista al presidente Marcello Giliberti.

Pubblicato da Rassegna Stampa su Sabato 29 giugno 2019

 

Attività produttive, pubblicato bando per fiere internazionali. In calendario 10 appuntamenti fieristici per le Pmi siciliane

Cibus (Parma), Smau (Milano), Sana (Bologna), Anuga (Colonia), Tutto Food (Milano), Big Five (Dubai), Marmo Mac (Verona), Artigiano in fiera (Milano), Food&Life (Monaco), Ho.Mi. Casa (Milano). La Sicilia torna a partecipare alle fiere nazionali e internazionali dopo la lunga pausa imposta dalla pandemia da Covid-19. Pubblicato dall'assessorato regionale alle Attività produttive (nell’ambito dell’Azione 3.4.1 del PO Fesr 2014/2020) l’avviso a manifestazione d’interesse per la partecipazione di piccole e medie imprese siciliane - dei settori agroalimentare, casa e design, agroalimentare (biologico), edilizia e... Continua

Al via fino al 9 settembre finanziamenti e contributi a microPMI e liberi professionisti, 73mln dal Fondo Sicilia

Le istanze potranno essere presentate dalle ore 10:00 del 22 Luglio 2021 alle ore 17:00 del 9 Settembre 2021 esclusivamente sulla piattaforma online all’indirizzo https://sportelloincentivi.irfis.it Finanziamento e contributo vengono concessi alle condizioni del bando pubblicato da Irfis FinSicilia, che gestisce il Fondo Sicilia. Imprese e liberi professionisti potranno accedere alla piattaforma digitale dedicata mediante SPID (livello 2) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Preliminarmente alla compilazione della domanda, è opportuno consultare la guida utente.L’agevolazione è costituita da un finanziamento agevolato... Continua

Bonus Sicilia Aree Urbane, 14mila domande. AGCI e FISM: “Imprese educative escluse a Palermo, codici Ateco scelti dalla Regione senza consultare gli organismi di categoria”

Sono 14.132 le domande trasmesse online dall'1 al 13 luglio per il "Bonus Sicilia - aree urbane", il contributo a fondo perduto con il quale la Regione siciliana sostiene il sistema produttivo colpito dalla pandemia di Palermo e Bagheria, Messina, Enna e Caltanissetta, Ragusa, Modica e Agrigento. Alle microimprese artigiane, commerciali, industriali e di servizi aventi sede nelle aree urbane degli otto comuni siciliani che hanno un codice Ateco prevalente tra quelli previsti per ciascuna area territorale, saranno ripartiti 25.610.028,88 euro. “È naturalmente... Continua