Antonio Scavone

L'assessore Scavone smentisce la possibilità che il governo regionale interrompa il finanziamento per i servizi agli studenti disabili nelle scuole siciliane.

"Le opposizioni hanno serie difficoltà a nascondere l'attività del governo Musumeci e per questo ricorrono anche alle bugie. Non è assolutamente vero che la Regione sospenderà, da gennaio, il servizio di assistenza igienico-sanitaria agli studenti disabili siciliani. Fino a quando il Cga, al quale ci siamo rivolti per avere un parere in merito, non ci darà una risposta continueremo ad assicurare il finanziamento". Lo dichiara l'assessore regionale alla Famiglia Antonio Scavone.

La richiesta al Consiglio di giustizia amministrativa si è resa necessaria, spiega una nota dalla Presidenza della Regione, per evitare un eventuale danno erariale, a seguito del conflitto tra due norme. Quella nazionale pone il servizio a carico delle scuole, quella siciliana in capo alla Regione.

Il dirigente generale del dipartimento della Famiglia e delle politiche sociali Letizia Di Liberti, proprio qualche giorno fa, ha riunito a Palermo i commissari e i dirigenti delle Città metropolitane e dei Liberi consorzi dei Comuni per illustrare loro la situazione, chiedendo la previsione di spesa per il trasferimento delle risorse.

Michele Cappadona 8 mag 2019“Esprimo la soddisfazione di Agci Sicilia per l’impegno assicurato dall’assessore alla Famiglia Antonio Scavone che la Regione continuerà in ogni caso a finanziare il servizio di assistenza agli studenti disabili nelle scuole dell’Isola”, afferma Michele Cappadona, presidente regionale dell’Associazione Nazionale delle Cooperative Italiane. “Auspichiamo che sull’intero settore dell’assistenza alla disabilità il governo Musumeci attui una politica di attenta programmazione e di puntuale erogazione nei confronti di enti locali e Comuni, per evitare che i ritardi nei pagamenti portino all’interruzione anche temporanea dei servizi o creino ulteriori difficoltà alle cooperative che forniscono l’assistenza per incarico delle pubbliche amministrazioni”.

 

La Canottieri TeLiMar Palermo nella top 10 delle società remiere d’Italia

  Con la stagione agonistica 2020 alle porte, è tempo di bilanci per la Canottieri TeLiMar, che conquista il settimo posto nella classifica nazionale giovanile 2019 ed il sedicesimo posto nella classifica assoluta delle società remiere d’Italia. Il Club dell’Addaura, che si conferma prima società siciliana, è subito dietro alle storiche e prestigiose realtà di tutta la penisola. Ciò, nonostante il 2019 sia stato un anno di transizione per il Club del Direttore Sportivo Giorgio Giliberti, che non ha visto per svariate ragioni gareggiare gli alfieri Mirko... Continua

TeLiMar Palermo ospite dell’Aquarius Trapani per promuovere la pallanuoto

La sosta del Campionato di A1 non ha fermato la preparazione del TeLiMar Palermo che sabato 11 gennaio è stato ospite dell’Aquarius alla Piscina Comunale di Trapani. Il Club dell’Addaura ha effettuato un allenamento alla presenza delle giovanili del team presieduto da Sergio Di Bartolo che la scorsa stagione ha conquistato una storica promozione in serie C. Molta l’emozione per i ragazzi che, dopo aver assistito alla sessione, sono scesi in acqua per interagire con la prima squadra palermitana, ponendo le... Continua

Escalation in Libia, gravi problemi di sicurezza per la pesca nel Mediterraneo

Tensioni internazionali grave fattore di pericolo per la pesca in Sicilia. Il Distretto della Pesca e Crescita Blu segue da vicino e con grande attenzione gli sviluppi della crisi in Libia. “Siamo molto preoccupati per questa escalation della crisi libica che potrebbe far diventare il Mediterraneo un involontario set bellico.” A dichiararlo è Nino Carlino, Presidente del Distretto della Pesca Cosvap di Mazara del Vallo. “L'intera filiera della pesca siciliana – dice Carlino – guarda con preoccupazione a quanto sta avvenendo... Continua