ape

Bando della Regione Sicilia per finanziare l’apicoltura, misura che tutela l'intero ecosistema

Acquisto di attrezzature per la conduzione degli apiari, per la lavorazione, il confezionamento e la conservazione dei prodotti dell’apicoltura; acquisto di interi sciami e famiglie con api regine, per favorire il ripopolamento degli alveari; sostegno ai laboratori di analisi, finalizzato al miglioramento della qualità del miele; formazione, divulgazione e assistenza tecnica agli apicoltori.
Sono alcuni degli interventi finanziati dal bando varato dal Dipartimento regionale Agricoltura che ha messo a disposizione oltre 600 mila euro per la campagna 2019-2020 di aiuti al settore dell’apicoltura.

Michele Cappadona“Un intervento che apprezziamo a diversi livelli. Il proverbiale comportamento sociale delle api è un’efficace metafora dello spirito cooperativo. Il miele è il primo dolcificante naturale della storia, ed è un prodotto che fa parte della nostra alimentazione tradizionale. L’apicoltura era praticata nel Mediterraneo almeno dalla metà del secondo millennio avanti Cristo e in Sicilia greci e romani ne hanno intensificato notevolmente l’attività ”, dice Michele Cappadona presidente regionale dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane. “Sono di derivazione araba dolci molto diffusi con il miele a base di frutta secca, come il torrone e il panforte, ma anche quelli a base di farina e spezie, di largo consumo oggi soprattutto nel Nord Europa. Nell’antichità il miele era utilizzato nell’alimentazione come dolcificante, condimento o conservante. Ma il suo uso si estendeva alla cosmesi per la produzione di oli aromatici e profumi, e alla medicina, come antisettico, cicatrizzante, purgativo. Le api come insetti impollinatori rivestono un ruolo importantissimo nel mantenimento della biodiversità e nella conservazione della natura. Senza le api scomparirebbe il 60% della frutta e verdura e la loro mancanza potrebbe causare gravi carestie. Senza l'impollinazione, si ferma la nascita delle specie vegetali e la catena alimentare si interrompe. I pesticidi oltre ad essere causa diretta della morte delle api, intaccano polline e nettare. Ancora una volta l’agricoltura biologica è la soluzione più adeguata dal punto di vista ambientale e alimentare”.

Il bando, condiviso con il tavolo di governance dell’agricoltura, è già aperto e le domande possono essere presentate attraverso il modello predisposto da Agea, disponibile sul sito internet www.sian.it fino al 15 gennaio 2020.
Gli aiuti sono in prevalenza riservati ad apicoltori singoli o imprese, associazioni apistiche, organizzazioni di produttori, enti e istituti di ricerca.

“Con questo provvedimento preserviamo e sosteniamo un settore di grande importanza per l’agricoltura siciliana, considerate le proprietà salutistiche e nutrizionali del miele, nonché delle api per il nostro ecosistema - afferma l’assessore Edy Bandiera - e al contempo miglioriamo le condizioni di lavoro ed il livello tecnologico delle aziende apistiche, col conseguente miglioramento anche della qualità delle produzioni aziendali”.

 Edy Bandiera

Imminente il bando "Fare IMPRESA / Fa In Sicilia", fino al 90% di contributo per progetti max 300.000 euro

  Obiettivo del bando Fare IMPRESA In Sicilia (Fa In Sicilia) è sostenere la creazione e lo sviluppo di nuove imprese, permettere l’emersione di una nuova generazione di imprenditori, in particolare giovanile (18-40 anni), favorire la nascita e la crescita di start-up innovative, promuovere forme di auto impiego e sostegno alle politiche attive del lavoro. Fare IMPRESA in Sicilia, uno dei quattro assi di intervento dell'iniziativa "Competitività Sicilia" si rivolge a tutti coloro che hanno un concreto progetto imprenditoriale, che permette di... Continua

Fri-Tur, un miliardo e 380 milioni tra contributi e finanziamenti per il comparto turistico, fino al 100% delle spese che non superino 10 milioni di euro

  Bando PNRR Fri-Tur Ministero Turismo, 1380 milioni, documentazione disponibile sul sito Invitalia. Le agevolazioni sono rivolte a imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale; alberghi, agriturismi, strutture ricettive all’aria aperta; stabilimenti balneari, complessi termali, porti turistici, parchi tematici, inclusi quelli acquatici e faunistici. Pubblicati sul sito Invitalia bando, documentazione e riferimenti della misura Fri-Tur, che sarà possibile presentare a partire dal prossimo 1° marzo. L’investimento deve essere riferito ad una o più unità dell’impresa richiedente e deve prevedere spese ammissibili, al... Continua

Morto a Palermo Mario Pupella, attore e regista, direttore artistico del Teatro Sant’Eugenio

  Il maestro Mario Pupella, apprezzato attore, regista teatrale, direttore artistico del Teatro Sant'Egidio di Palermo, presidente della storica cooperativa Agci "Teatro Europa", ci ha lasciato. “Il nostro direttore Mario Pupella, il nostro faro, nostro amato padre, stanotte ha fatto per tutti il suo ultimo inchino. Applausi papà, fa buon viaggio. Continueremo a renderti onore”. Così hanno annunciato i figli sulla pagina Facebook del Teatro Sant’Eugenio, Pupella debuttò giovanissimo recitando in Enrico IV di Luigi Pirandello, protagonista di diverse opere teatrali di Plauto... Continua