ape

Bando della Regione Sicilia per finanziare l’apicoltura, misura che tutela l'intero ecosistema

Acquisto di attrezzature per la conduzione degli apiari, per la lavorazione, il confezionamento e la conservazione dei prodotti dell’apicoltura; acquisto di interi sciami e famiglie con api regine, per favorire il ripopolamento degli alveari; sostegno ai laboratori di analisi, finalizzato al miglioramento della qualità del miele; formazione, divulgazione e assistenza tecnica agli apicoltori.
Sono alcuni degli interventi finanziati dal bando varato dal Dipartimento regionale Agricoltura che ha messo a disposizione oltre 600 mila euro per la campagna 2019-2020 di aiuti al settore dell’apicoltura.

Michele Cappadona“Un intervento che apprezziamo a diversi livelli. Il proverbiale comportamento sociale delle api è un’efficace metafora dello spirito cooperativo. Il miele è il primo dolcificante naturale della storia, ed è un prodotto che fa parte della nostra alimentazione tradizionale. L’apicoltura era praticata nel Mediterraneo almeno dalla metà del secondo millennio avanti Cristo e in Sicilia greci e romani ne hanno intensificato notevolmente l’attività ”, dice Michele Cappadona presidente regionale dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane. “Sono di derivazione araba dolci molto diffusi con il miele a base di frutta secca, come il torrone e il panforte, ma anche quelli a base di farina e spezie, di largo consumo oggi soprattutto nel Nord Europa. Nell’antichità il miele era utilizzato nell’alimentazione come dolcificante, condimento o conservante. Ma il suo uso si estendeva alla cosmesi per la produzione di oli aromatici e profumi, e alla medicina, come antisettico, cicatrizzante, purgativo. Le api come insetti impollinatori rivestono un ruolo importantissimo nel mantenimento della biodiversità e nella conservazione della natura. Senza le api scomparirebbe il 60% della frutta e verdura e la loro mancanza potrebbe causare gravi carestie. Senza l'impollinazione, si ferma la nascita delle specie vegetali e la catena alimentare si interrompe. I pesticidi oltre ad essere causa diretta della morte delle api, intaccano polline e nettare. Ancora una volta l’agricoltura biologica è la soluzione più adeguata dal punto di vista ambientale e alimentare”.

Il bando, condiviso con il tavolo di governance dell’agricoltura, è già aperto e le domande possono essere presentate attraverso il modello predisposto da Agea, disponibile sul sito internet www.sian.it fino al 15 gennaio 2020.
Gli aiuti sono in prevalenza riservati ad apicoltori singoli o imprese, associazioni apistiche, organizzazioni di produttori, enti e istituti di ricerca.

“Con questo provvedimento preserviamo e sosteniamo un settore di grande importanza per l’agricoltura siciliana, considerate le proprietà salutistiche e nutrizionali del miele, nonché delle api per il nostro ecosistema - afferma l’assessore Edy Bandiera - e al contempo miglioriamo le condizioni di lavoro ed il livello tecnologico delle aziende apistiche, col conseguente miglioramento anche della qualità delle produzioni aziendali”.

 Edy Bandiera

Zone Franche Montane all'Ordine del Giorno nelle trattative in corso tra lo Stato ed il Governo regionale

  L'istituzione delle Zone Franche Montane in Sicilia è stata inserita, su richiesta dell'Anci Sicilia, tra gli argomenti all'Ordine del Giorno nelle trattative in corso tra lo Stato ed il Governo regionale. Soddisfazione è stata espressa dal Comitato Promotore nei confronti dell'operato dei vertici dell'Anci Sicilia, rappresentati dal presidente Leoluca Orlando e dal segretario generale Emanuele Alvano. «Oltre al Parlamento Siciliano, abbiamo al nostro fianco anche quello dei sindaci e delle organizzazioni sindacali e datoriali. Questo ci convince e ci motiva ancora di... Continua

Decreto Rilancio, contributo a fondo perduto: a chi spetta e come chiederlo

Il Decreto Legge n. 34/2020 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio 2020, prevede anche l’atteso contributo a fondo perduto per soggetti colpiti dall’emergenza economica da Covid-19. L'art. 25 del cosiddetto Decreto Rilancio definisce il contributo a fondo perduto che ha l'obiettivo di sostenere i soggetti danneggiati dal lockdown per l'emergenza Covid-19. Il compito dell'erogazione del contributo e dell'eventuale attività di recupero è demandato all'Agenzia delle Entrate, che dovrà emanare un provvedimento attuativo per indicare nel dettaglio come presentare la richiesta. La... Continua

TeLiMar Palermo mette a segno il primo colpo di mercato: dal Posillipo arriva il centroboa marchigiano Luca Marziali.

  Sono giorni frenetici per il mercato di Pallanuoto di A1, con il Club dell’Addaura che, meno di una settimana dopo l’ingaggio del tecnico Baldineti, ufficializza l’arrivo - anche lui con un contratto quadriennale - di una pedina importante per la squadra che nella prossima stagione, sotto la guida esperta del ligure, avrà il compito di disputare un campionato qualificato. Obiettivo, una posizione di centro classifica, in modo da poter avviare al meglio per l’intera città di Palermo un programma quadriennale di alto livello. Classe 1991... Continua