Telimar a Trapani

La sosta del Campionato di A1 non ha fermato la preparazione del TeLiMar Palermo che sabato 11 gennaio è stato ospite dell’Aquarius alla Piscina Comunale di Trapani. Il Club dell’Addaura ha effettuato un allenamento alla presenza delle giovanili del team presieduto da Sergio Di Bartolo che la scorsa stagione ha conquistato una storica promozione in serie C.

Molta l’emozione per i ragazzi che, dopo aver assistito alla sessione, sono scesi in acqua per interagire con la prima squadra palermitana, ponendo le loro domande e le loro riflessioni al coach Ivano Quartuccio, al capitano Ciccio Lo Cascio e al resto del team, che ha condiviso tecniche e proseguito l’allenamento insieme ai trapanesi.
Assenti il maltese Zammit e i montenegrini Draskovic e Saric, convocati dalle rispettive Nazionali agli Europei di Budapest che inizieranno oggi, domenica 12 gennaio, e si concluderanno il 26 gennaio.
In vista del prossimo appuntamento ufficiale della stagione – il primo febbraio alla Comunale di Palermo contro il Quinto – il TeLiMar, che a dicembre è stato impegnato in un common training a Malta con la selezione guidata da Sergio Afric, i prossimi due week-end giocherà a Siracusa contro l’Ortigia e a Catania contro i Muri Antichi.
Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «L’allenamento di ieri della nostra prima squadra a Trapani, ospiti degli amici dell'Aquarius, è finalizzato a cementare sempre più il gemellaggio che lega i nostri sodalizi, portando valore aggiunto e stimoli a questa appassionata 'piazza', che in questi ultimi anni ha prodotto giovani atleti di valore, come Giacomo Cesarò e Alessio Sorrentino, che stanno completando il loro percorso di crescita con noi a Palermo. Il Club del Presidente Sergio Di Bartolo e del DS Giuseppe Cipolla, grazie al lavoro abilmente sviluppato nel quotidiano dai bravi tecnici Alessandro Di Bartolo, Tore Giacomazzi e Fabio Vulpetti, sta infatti operando molto bene in ambito giovanile, da quest'anno partecipando anche al Campionato di Serie C maschile, oltre che a quello di Serie B femminile. La collaborazione sta funzionando anche con la Serie C, avendo noi messo a loro disposizione, in aggiunta a Sorrentino che sta disputando con noi il Campionato Nazionale Under 17, e con loro in prestito alternativo la Serie C, altri tre giovani e performanti atleti, Filippo Barsalona, Manfredi Agnello e Alberto Caviglia, che andranno a rafforzare il roster degli atleti locali. Presente già ben strutturato e prospettive ancora più importanti, quindi, per l'accoppiata Aquarius-TeLiMar, che fa ben sperare per una ulteriore crescita tecnico-sportiva della pallanuoto della Sicilia Occidentale».

 

Decreto Rilancio, confidi 106 ancora più “banche”. In Sicilia, Confeserfidi pronto a erogare direttamente 120 mln alle Pmi

Il "Decreto Rilancio", da poco convertito in legge, trasforma di fatto i 32 confidi 106 vigilati da Banca d’Italia in soggetti "bancari" in grado di erogare ingenti finanziamenti diretti alle imprese. ConfeserFidi è già pronto a mettere a disposizione delle Pmi siciliane e italiane 120 mln di euro sotto forma di finanziamenti diretti o di fidejussioni o di acquisto crediti.Un’importante novità per le Pmi che abbiano bisogno di maggiore attenzione, velocità ed efficienza di risposta al bisogno di liquidità rispetto a... Continua

Cooperfidi, Dino Forini nuovo direttore generale del confidi per l’economia cooperativa

Cooperfidi Italia Società Cooperativa, con sede a Bologna, è il consorzio fidi di riferimento dell’economia cooperativa, del no-profit e del settore primario. Il consiglio di amministrazione di Cooperfidi Italia ha deliberato la nomina di Dino Forini a direttore generale che vanta una pluriennale e consolidata esperienza manageriale in ambito bancario maturata presso primari gruppi nazionali (Interbanca, Efibanca, Banco Popolare e Banca Regionale di Sviluppo) oltre a conoscere approfonditamente il sistema della cooperazione per essere stato negli ultimi anni Credit Manager di CCFS –... Continua

Approvato un piano da 250 mln di euro per la valorizzazione della “Risorsa Mare” dei 9 comuni costieri del trapanese

  Attraverso lo strumento finanziario del Contratto Istituzionale di Sviluppo, il territorio si candida ad ottenere risorse fino a 250 milioni di euro, in un unico pacchetto di investimenti integrati. Nel corso dell’assemblea della  Fondazione “Torri e tonnare del litorale trapanese”, il 29 giugno  è stato approvato il documento preliminare  del piano di valorizzazione della “Risorsa Mare” dei comuni costieri della Sicilia Occidentale. I 9 Comuni Costieri del trapanese (Mazara del Vallo, Petrosino, Marsala, Paceco, Valderice, Custonaci, Trapani, Erice, San Vito Lo... Continua