Fine d’anno, tempo di bilanci. E sono bilanci lusinghieri quelli che arrivano da due delle realtà cooperative più importanti dell’Italia enoica: Mezzocorona (2.800 ettari in Trentino, ma anche 700 in Sicilia), e Cantine Due Palme, al top in Puglia. Il Nord e il Sud del Belpaese finalmente con la medesima velocità di sviluppo, almeno nel vino, che ancora una volta si dimostra comparto sano e capace di sfidare la crisi con risultati eccellenti.

http://www.winenews.it/news/40914/fine-anno-e-tempo-di-bilanci-per-la-cooperazione-enoica-che-da-nord-a-sud-marcia-in-positivo-il-gruppo-trentino-mezzacorona-sfiora-i-175-milioni-di-euro-di-fatturato-record-e-la-pugliese-cantine-due-palme-tocca-i-26-milioni

Domicilio digitale (Pec), obbligo di comunicazione per le imprese entro il 1° ottobre 2020

  Per portare a termine il processo di digitalizzazione nei rapporti tra le PA, le imprese ed i professionisti, l’art. 37 del D.L. 76/2020 (Decreto Semplificazioni) prevede l'obbligo per tutte le imprese di comunicare telematicamente al registro imprese il proprio domicilio digitale (già PEC), entro il 1° ottobre 2020. In caso di mancata comunicazione del domicilio digitale al registro imprese, sono previste pesanti sanzioni per i soggetti inadempienti. L’articolo 37 del D.L. n. 76 del 16 luglio 2020 (c.d. “Decreto Semplificazioni”)... Continua

Il "territorio riconoscibile", identità e sviluppo: due giorni di open works promossi dal Gal Tirrenico

“Borghi e monti d’amare: tipico tirrenico siciliano”. Un’iniziativa del Gal Tirrenico promuove, nell’ambito del Psr Sicilia. SSLTP: un sistema di sviluppo integrato per un nuovo brand culturale, turistico e produttivo. Il 17 e 18 settembre 2020, nel territorio del GAL Tirrenico, ad Oliveri il 17 e a Furnari il 18, si terranno gli “Open Works”, due giorni di lavori aperti dedicati al territorio, alla sua riconoscibilità, alla sua identità tipicità, ai beni culturali, in definitiva al “Patrimonio Culturale Tipico Tirrenico Siciliano”... Continua

Decreto Rilancio, confidi 106 ancora più “banche”. In Sicilia, Confeserfidi pronto a erogare direttamente 120 mln alle Pmi

Il "Decreto Rilancio", da poco convertito in legge, trasforma di fatto i 32 confidi 106 vigilati da Banca d’Italia in soggetti "bancari" in grado di erogare ingenti finanziamenti diretti alle imprese. ConfeserFidi è già pronto a mettere a disposizione delle Pmi siciliane e italiane 120 mln di euro sotto forma di finanziamenti diretti o di fidejussioni o di acquisto crediti.Un’importante novità per le Pmi che abbiano bisogno di maggiore attenzione, velocità ed efficienza di risposta al bisogno di liquidità rispetto a... Continua