Irfis Banca SantAngelo

Emergenza Covid-19, in Sicilia sostegno al credito per le Pmi accordo con Irfis per contributo a fondo perduto fino a 5mila euro su ogni finanziamento accordato.

Una risposta immediata alla fortissima  esigenza di liquidità delle piccole e medie imprese siciliane colpite  dalla crisi per l’epidemia di Covid-19 arriva da un accordo  sottoscritto oggi, alla presenza dell’assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao, dalla Banca popolare Sant’Angelo con  Irfis-Finsicilia, in applicazione di uno specifico provvedimento del  governo regionale.

Gaetano ArmaoIn base all’intesa, che fa leva su risorse del “Fondo Sicilia” e su  procedure snelle e rapide, per ogni finanziamento accordato dalla Banca, anche un semplice chirografario, purchè abbia una durata di  almeno 15 mesi e un preammortamento minimo di 6 mesi, l’impresa  riceverà dall’Irfis tramite bonifico un contributo a fondo perduto  pari al 5% dell’importo del prestito, comunque fino ad un massimo di 5mila euro, che potrà essere utilizzato indifferentemente per coprire  le spese di istruttoria, abbattere l’ammontare degli interessi o della  quota capitale o ancora pagare le prime rate. “In questo momento difficilissimo per la tenuta della nostra economia  – afferma Ines Curella, A.d. della Banca popolare Sant’Angelo – è  fondamentale mettere in campo ogni sinergia utile per sostenere le  aziende in difficoltà e favorirne la ripartenza. La Regione è  fortemente impegnata a supportare il tessuto economico dell’Isola, e  la Banca Sant’Angelo, da sempre vicina alle esigenze dei territori  locali in cui opera, è pronta a fare la propria parte”.

 

Decreto Rilancio, confidi 106 ancora più “banche”. In Sicilia, Confeserfidi pronto a erogare direttamente 120 mln alle Pmi

Il "Decreto Rilancio", da poco convertito in legge, trasforma di fatto i 32 confidi 106 vigilati da Banca d’Italia in soggetti "bancari" in grado di erogare ingenti finanziamenti diretti alle imprese. ConfeserFidi è già pronto a mettere a disposizione delle Pmi siciliane e italiane 120 mln di euro sotto forma di finanziamenti diretti o di fidejussioni o di acquisto crediti.Un’importante novità per le Pmi che abbiano bisogno di maggiore attenzione, velocità ed efficienza di risposta al bisogno di liquidità rispetto a... Continua

Cooperfidi, Dino Forini nuovo direttore generale del confidi per l’economia cooperativa

Cooperfidi Italia Società Cooperativa, con sede a Bologna, è il consorzio fidi di riferimento dell’economia cooperativa, del no-profit e del settore primario. Il consiglio di amministrazione di Cooperfidi Italia ha deliberato la nomina di Dino Forini a direttore generale che vanta una pluriennale e consolidata esperienza manageriale in ambito bancario maturata presso primari gruppi nazionali (Interbanca, Efibanca, Banco Popolare e Banca Regionale di Sviluppo) oltre a conoscere approfonditamente il sistema della cooperazione per essere stato negli ultimi anni Credit Manager di CCFS –... Continua

Approvato un piano da 250 mln di euro per la valorizzazione della “Risorsa Mare” dei 9 comuni costieri del trapanese

  Attraverso lo strumento finanziario del Contratto Istituzionale di Sviluppo, il territorio si candida ad ottenere risorse fino a 250 milioni di euro, in un unico pacchetto di investimenti integrati. Nel corso dell’assemblea della  Fondazione “Torri e tonnare del litorale trapanese”, il 29 giugno  è stato approvato il documento preliminare  del piano di valorizzazione della “Risorsa Mare” dei comuni costieri della Sicilia Occidentale. I 9 Comuni Costieri del trapanese (Mazara del Vallo, Petrosino, Marsala, Paceco, Valderice, Custonaci, Trapani, Erice, San Vito Lo... Continua