Dario Cartabellotta

“AGCI Agrital esprime soddisfazione per la conferma di Dario Cartabellotta nel ruolo di dirigente generale del Dipartimento regionale Agricoltura e Autorità di gestione Psr Sicilia".

"La nomina da parte della Giunta Musumeci è il giusto riconoscimento ad una figura di dirigente competente ed esperto nella materia, per formazione e percorso professionale, con una profonda conoscenza del tessuto produttivo del settore”.

Giovanni Basciano Lo dice Giovanni Basciano, vicepresidente nazionale e responsabile regionale del settore Agro-Ittico-Alimentare dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane-AGCI Agrital. “Abbiamo avuto modo di apprezzare Dario Cartabellotta non solo come dirigente o amministratore ai vertici di numerosi organismi ed enti regionali, tra cui il Servizio Agrometeorologico, il Consorzio di Ricerca Ballatore e i Consorzi di Bonifica, ma anche come assessore alle Risorse agricole ed alimentari durante la precedente legislatura regionale”.

Palermitano doc, Cartabellotta possiede un robusto curriculum formativo maturato presso numerose prestigiose istituzioni nazionali ed estere: diploma di maturità scientifica presso il liceo Don Bosco Ranchibile di Palermo; borsa di studio ERASMUS presso l’Escuela Tecnica Superior de Ingenieros Agronomos dell'Università di Cordoba (Spagna); laurea magistrale con lode e menzione presso la Facoltà di Agraria dell’Università Palermo; abilitazione alla professione di Agronomo; specializzazione in Agrometeorologia presso il FORMEZ di Napoli; socio aggregato dell’Accademia dei Georgofili a Firenze; Accademico dell’Accademia Nazionale della Vite e del Vino; già professore a contratto presso l’Università di Palermo e l’Università di Catania.

“Siamo certi”, continua Giovanni Basciano, “che il rinnovato incarico di conferma come dirigente generale al vertice amministrativo del Dipartimento all’Agricoltura, sotto la guida dell’ottimo assessore Edy Bandiera, non potrà che rafforzare l’impegno di Cartabellotta per la valorizzazione delle tante inimitabili e apprezzate risorse del settore agro-alimentare siciliano, in un momento estremamente cruciale per la nostra economia, impegnata in una delicata fase di ripresa e rilancio. I nostri migliori auguri di buon lavoro quindi a Dario Cartabellotta, che estendiamo agli altri tre dirigenti generali con competenze di Autorità di programmazione appena nominati dalla Giunta di Governo: Ignazio Tozzo (Ragioneria generale), Benedetto Mineo (dipartimento Finanze/Fsc), Patrizia Valenti (dipartimento Formazione/Fse).

Condividiamo pienamente l’auspicio con cui il presidente della Regione, Nello Musumeci ha voluto formulare il suo personale saluto dopo l’atto di nomina: «In questo momento i cittadini si attendono concretezza e scelte adeguate. Per questo abbiamo dato priorità e attenzione alla scelta di quei dirigenti ai quali sono affidate le delicate fase successive all'approvazione della legge finanziaria. Abbiamo individuato persone competenti e di grande spessore, riconosciute per la propria qualità».

 

Pesca di Delia IGP, in Gazzetta UE la richiesta. Scilla: “Tassello importante nella strategia di esaltazione delle specificità locali"


Agroalimentare siciliano di eccellenza, la Pesca di Delia verso il riconoscimento del marchio “Indicazione geografica protetta” dell’Unione Europea. “Un risultato gratificante che valorizza ulteriormente una delle produzioni della nostra Isola e che ne sottolinea la ricchezza del territorio. Aggiungiamo un altro tassello importante nella strategia di esaltazione delle specificità locali e dell'identità mediterranea insita nel DNA della nostra regione", così l’assessore regionale all'Agricoltura, sviluppo rurale e pesca mediterranea, Toni Scilla. La domanda di registrazione della "Pesca di Delia" IGP  è stata pubblicata... Continua

WBO contro le crisi aziendali: accordo tra Agci Confcooperative Legacoop e Cgil Cisl Uil per promuovere i workers buyout

  Centrali cooperative e sindacati insieme per promuovere l’utilizzazione di uno strumento efficace per risolvere crisi aziendali, garantire la conservazione del patrimonio aziendale e del know-how tecnico e produttivo. Il workers buyout è l’acquisizione di un’azienda da parte dei suoi lavoratori organizzati in cooperativa. La prima esperienza del genere in Italia risale al 1978, quando i giornalisti e i tipografi dello storico quotidiano di Livorno “Il Telegrafo” (oggi “Il Tirreno”), acquisirono il giornale. Questa iniziativa ispirò la legge Marcora n. 49/1985 che... Continua

Nuovi assessori regionali Toni Scilla (Agricoltura) e Marco Zambuto (Funzione pubblica), buon lavoro da AGCI Sicilia

  Mini rimpasto al Governo della Regione Siciliana. Avvicendamento di due assessori espressi da Forza Italia nella Giunta Musumeci: Edy Bandiera passa il testimone a Tony Scilla all’Agricoltura, a Bernadette Grasso succede Marco Zambuto alla Funzione pubblica. “Esprimiamo agli assessori uscenti Edy Bandiera e Bernadette Grasso il nostro sincero ringraziamento per il proficuo rapporto improntato all’intenso dialogo istituzionale, che ha consentito in questi anni un costante confronto su politiche programmatiche, criticità e soluzioni”, dichiara Michele Cappadona, presidente regionale dell’Associazione Generale delle Cooperative... Continua