15 sigle manifesto nomafia nousura nopizzo

No all’usura, al pizzo, alla mafia. Un'iniziativa corale con cui gli imprenditori di 15 associazioni ripudiano l'illegalità e si impegnano a denunciare ogni rischio di infiltrazione criminale.

Una massa critica di circa 90.000 imprese che scelgono di fare fronte comune contro ogni tipo di minaccia criminale e di rivolgersi, insieme, a tutte le imprese oggi in Sicilia, anche non associate.

Un impegno forte in un momento – quello post Covid - in cui la fragilità del tessuto economico espone le imprese a una minaccia della criminalità ancora più pressante. Il manifesto della resistenza dell’impresa: dieci punti vincolanti per tutte le associazioni che hanno aderito e che hanno scelto di andare avanti insieme, dagli industriali alle cooperative, dagli artigiani ai commercianti, dalla piccola industria ai costruttori.

I firmatari del Manifesto #iononpagoilpizzo, no al racket, no all’usura, sì alla libertà, sono: Agci Sicilia; Ance Sicilia, Casartigiani Sicilia; Confapi Sicilia; Confcommercio Sicilia; Confcooperative Sicilia; Confesercenti Sicilia;  Conflavoro PMI Sicilia;  CNA Sicilia; Confartigianato Sicilia; Confimprese Sicilia, Sicindustria, Legacoop Sicilia; Unci Sicilia; Unicoop Sicilia.

Questo il contenuto del Manifesto. Le associazioni firmatarie ripudiano la mafia, in tutte le sue manifestazioni e articolazioni e si impegnano a:

1) rifiutare, respingere e denunciare ogni tentativo di infiltrazione criminale; 2) collaborare in costante raccordo con le forze dell’ordine e con le autorità preposte al controllo del territorio; 3) operare in linea con l’obiettivo di prevenzione e contrasto del fenomeno mafioso e/o criminale; 4) associare al proprio interno solo aziende che dichiarano di non pagare il pizzo; 5) avvalersi solo di fornitori che non pagano il pizzo, di soggetti cioè che dichiarano di essere liberi da ogni forma di giogo mafioso o altro condizionamento criminale; 6) diffondere la conoscenza del Manifesto tra le imprese; 7) promuovere l’adesione al Manifesto; 8) monitorare il livello di partecipazione; 9) vigilare sul rispetto degli impegni assunti dalle imprese aderenti; 10) favorire la collaborazione tra quest’ultime e le autorità ispettive e di controllo.

 

“Resto in Sicilia”, Armao: “Disponibili 4,7 milioni di credito d’imposta per le startup siciliane”

Pubblicato oggi nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana il decreto del Presidente della Regione n. 28 del 5 Novembre 2020, con il quale vengono approvate ulteriori agevolazioni, sotto forma di credito d’imposta, in favore dei soggetti beneficiari di “Resto al Sud”. Istanza per il 2020 al Dipartimento Finanze e Credito dell’Assessorato dell’Economia, dal 15 al 31 dicembre.Ad oggi sono circa 800 le startup siciliane beneficiarie di “Resto al Sud”, il programma di incentivi, gestito da Invitalia, destinato a chi ha un’età... Continua

Pesca: al via le trattative per il rinnovo del ccnl imbarcati della cooperazione

In anticipo rispetto alla sua scadenza (31 Dicembre) sono state aperte oggi le trattative per il CCNL imbarcati delle cooperative di pesca. Ne dà notizia l’Alleanza che ha sottolineato come la Cooperazione abbia voluto rispondere tempestivamente alla presentazione della piattaforma da parte delle Organizzazioni Sindacali (FlaiCGIL, FAI CISL, UILA UIL) affermando che, con grande senso di responsabilità, in un momento così difficile per l’economia ittica determinato dalla contrazione della domanda provocata dalla pandemia, sia comunque necessario dare valore alle regole negoziate... Continua

Al Blue Sea Land i progetti di innovazione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale in Sicilia

  Dal fico d’india all’uva da tavola, alla cerealicoltura del monococco, dal latte d’asina al pomodoro: esplorate tutte le frontiere dell’innovazione per l’agricoltura siciliana nei progetti presentati al Bluesealand. In Sicilia, le università ed i centri di ricerca stanno portando avanti importanti progetti che puntano all’innovazione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale. Se ne è parlato oggi durante una delle sessioni online di Blue Sea Land, in corso a Mazara del Vallo. Con il coordinamento del Dipartimento Agricoltura della Regione Siciliana, numerosi... Continua