See Sicily voucher

Sostegno al #turismo siciliano con il progetto See Sicily: la Regione acquisterà servizi dagli operatori danneggiati dal #covid-19: a disposizione dei potenziali visitatori 640 mila voucher validi fino al 2023. Bandi dal 9 ottobre 2020.

La Regione Siciliana ha promosso un intervento di promozione turistica per sostenere la filiera del settore con l’acquisto di servizi turistici dagli operatori del settore.

L’Associazione Generale delle Cooperative Italiane - AGCI Sicilia ha seguito con attenzione e interesse il progetto See Sicily, tenendone informate le proprie cooperative associate. Come ha commentato lo stesso assessore Manlio Messina in occasione della sua presentazione lo scorso giugno, con l’iniziativa dei voucher non si ha la presunzione di pensare di risolvere tutti i problemi della economia legata al turismo in Sicilia, ma - dice Messina - "come governo Musumeci riteniamo di poter dare un contributo concreto a tutta la filiera che, tengo a ribadirlo, è stata la più penalizzata dall’emergenza sanitaria, ha sofferto tantissimo il periodo di lockdown e soffre di più questa fase di ripartenza”.

L’obiettivo è anche fornire alle aziende immediata liquidità finanziaria con l’emissione di voucher, per mettere a disposizione dei potenziali turisti servizi utili a incentivare la domanda e la conseguente offerta. Una volta acquistati i servizi, questi saranno inseriti in una piattaforma multimediale a cui avranno accesso solo operatori siciliani. Saranno messi a disposizione 640 mila voucher, validi fino al 2023.

BENEFICIARI
- strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere;
- agenzie di viaggio e tour operator;
- guide turistiche, vulcanologiche e subacquee, accompagnatori.
- diving.

DOTAZIONE FINANZIARIA
La dotazione finanziaria complessiva è di 74 milioni e 900 mila euro, suddivisi in diverse macro-categorie di spesa:
- acquisto di posti letto dalle strutture ricettive;
- acquisto di servizi guida, accompagnatori, diving ed escursioni;
- acquisto di sconti sui biglietti aerei;
- rimborso biglietti luoghi della cultura;
- attività di promozione.

TERMINI E DOMANDE
Gli avvisi per partecipare a See Sicily saranno pubblicati secondo il seguente calendario:
- entro il 9 ottobre 2020, quelli per operatori turistici;
- entro il 30 ottobre 2020, quelli per acquisto buoni sconto voli.

Una volta pubblicati gli avvisi, le date entro cui presentare domanda sono:
- 30 novembre 2020, la scadenza per la presentazione delle istanze sulla piattaforma dedicata;
- 4 dicembre 2020, la scadenza per la presentazione delle istanze da parte delle compagnie aeree.

Nuovi assessori regionali Toni Scilla (Agricoltura) e Marco Zambuto (Funzione pubblica), buon lavoro da AGCI Sicilia

  Mini rimpasto al Governo della Regione Siciliana. Avvicendamento di due assessori espressi da Forza Italia nella Giunta Musumeci: Edy Bandiera passa il testimone a Tony Scilla all’Agricoltura, a Bernadette Grasso succede Marco Zambuto alla Funzione pubblica. “Esprimiamo agli assessori uscenti Edy Bandiera e Bernadette Grasso il nostro sincero ringraziamento per il proficuo rapporto improntato all’intenso dialogo istituzionale, che ha consentito in questi anni un costante confronto su politiche programmatiche, criticità e soluzioni”, dichiara Michele Cappadona, presidente regionale dell’Associazione Generale delle Cooperative... Continua

Resto al Sud, estesa a 55 anni età massima beneficiari nella Finanziaria 2021 appena approvata

  La Manovra deliberata alla Camera il 27 dicembre e che ha avuto oggi il sì del Senato estende l’età massima dei beneficiari da 45 a 55 anni. Il comma 170 dell’art. 1 della Legge di Bilancio 2021 emenda così la disciplina della misura Resto al Sud, introdotta dal D.L. n. 91/2017 (Disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno), volta ad incentivare la nascita di nuove realtà imprenditoriali ad opera di giovani imprenditori nelle regioni del Meridione, in Abruzzo, Basilicata, Calabria... Continua

Firmato rinnovo contratto nazionale lavoratori delle cooperative e consorzi agricoli

Previsto aumento a regime del 4,55%. Novità sulla disciplina della maternità obbligatoria  e in tema di assistenza ai familiari anziani, e tutela per vittime di violenza di genere nei luoghi di lavoro. Siglato venerdì 18 dicembre dalle centrali cooperative Agci-Agrital, Confcooperative-Fedagripesca e Legacoop-agroalimentare e dalle organizzazioni sindacali Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil, il rinnovo del contratto collettivo nazionale per i lavoratori dipendenti delle cooperative e consorzi agricoli.L’accordo, che è stato firmato dopo una trattativa negoziale lunga e complicata, ha una durata di quattro anni... Continua