ctrl 1

Prende il via la campagna di comunicazione promossa dall’Alleanza delle Cooperative Italiane Cultura “Ridiamo Voce alla Cultura #cltr. Se scompare si sente”.

La campagna ha l’obiettivo di mettere in evidenza il ruolo strategico delle imprese culturali e creative e delle tantissime professioni culturali per una ripresa sostenibile del nostro Paese.

Il settore culturale è evidentemente tra quelli più colpiti dall’emergenza pandemica e anche quello che dovrà far fronte a una lenta, lentissima ripresa nel prossimo futuro, con il rischio che i luoghi si riapriranno ma forse non si riaccenderà la loro voce, perché imprese e lavoratori non ci saranno più.

Con questa campagna si vuole far emergere la centralità che la cultura riveste nella vita quotidiana di tutti i cittadini e di come le imprese culturali e creative siano protagoniste di tante di queste attività: musica, spettacolo, mostre, fruizione e didattica del patrimonio culturale, eventi, cinema, visite naturalistiche, servizi bibliotecari, catalogazione, comunicazione multimediale e gaming e molto altro ancora.

Grazie alla campagna si potrà dare voce alle tante professioni, più o meno visibili, che operano in questi settori, ai tanti cooperatori e cooperative che lavorano con e per la cultura

L’auspicio è che cresca sempre di più la consapevolezza che l’arte, la cultura, la creatività sono la vita di chi la pratica ma migliorano la vita di tutti, anche e soprattutto in questi momenti così tragici, difficili, pesanti. Non dimentichiamolo. “Ridiamo voce alla Cultura #cltr”.


(Photo by Merch Hüsey on Unsplash)

 

Attività produttive, pubblicato bando per fiere internazionali. In calendario 10 appuntamenti fieristici per le Pmi siciliane

Cibus (Parma), Smau (Milano), Sana (Bologna), Anuga (Colonia), Tutto Food (Milano), Big Five (Dubai), Marmo Mac (Verona), Artigiano in fiera (Milano), Food&Life (Monaco), Ho.Mi. Casa (Milano). La Sicilia torna a partecipare alle fiere nazionali e internazionali dopo la lunga pausa imposta dalla pandemia da Covid-19. Pubblicato dall'assessorato regionale alle Attività produttive (nell’ambito dell’Azione 3.4.1 del PO Fesr 2014/2020) l’avviso a manifestazione d’interesse per la partecipazione di piccole e medie imprese siciliane - dei settori agroalimentare, casa e design, agroalimentare (biologico), edilizia e... Continua

Al via fino al 9 settembre finanziamenti e contributi a microPMI e liberi professionisti, 73mln dal Fondo Sicilia

Le istanze potranno essere presentate dalle ore 10:00 del 22 Luglio 2021 alle ore 17:00 del 9 Settembre 2021 esclusivamente sulla piattaforma online all’indirizzo https://sportelloincentivi.irfis.it Finanziamento e contributo vengono concessi alle condizioni del bando pubblicato da Irfis FinSicilia, che gestisce il Fondo Sicilia. Imprese e liberi professionisti potranno accedere alla piattaforma digitale dedicata mediante SPID (livello 2) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Preliminarmente alla compilazione della domanda, è opportuno consultare la guida utente.L’agevolazione è costituita da un finanziamento agevolato... Continua

Bonus Sicilia Aree Urbane, 14mila domande. AGCI e FISM: “Imprese educative escluse a Palermo, codici Ateco scelti dalla Regione senza consultare gli organismi di categoria”

Sono 14.132 le domande trasmesse online dall'1 al 13 luglio per il "Bonus Sicilia - aree urbane", il contributo a fondo perduto con il quale la Regione siciliana sostiene il sistema produttivo colpito dalla pandemia di Palermo e Bagheria, Messina, Enna e Caltanissetta, Ragusa, Modica e Agrigento. Alle microimprese artigiane, commerciali, industriali e di servizi aventi sede nelle aree urbane degli otto comuni siciliani che hanno un codice Ateco prevalente tra quelli previsti per ciascuna area territorale, saranno ripartiti 25.610.028,88 euro. “È naturalmente... Continua