ctrl 1

Prende il via la campagna di comunicazione promossa dall’Alleanza delle Cooperative Italiane Cultura “Ridiamo Voce alla Cultura #cltr. Se scompare si sente”.

La campagna ha l’obiettivo di mettere in evidenza il ruolo strategico delle imprese culturali e creative e delle tantissime professioni culturali per una ripresa sostenibile del nostro Paese.

Il settore culturale è evidentemente tra quelli più colpiti dall’emergenza pandemica e anche quello che dovrà far fronte a una lenta, lentissima ripresa nel prossimo futuro, con il rischio che i luoghi si riapriranno ma forse non si riaccenderà la loro voce, perché imprese e lavoratori non ci saranno più.

Con questa campagna si vuole far emergere la centralità che la cultura riveste nella vita quotidiana di tutti i cittadini e di come le imprese culturali e creative siano protagoniste di tante di queste attività: musica, spettacolo, mostre, fruizione e didattica del patrimonio culturale, eventi, cinema, visite naturalistiche, servizi bibliotecari, catalogazione, comunicazione multimediale e gaming e molto altro ancora.

Grazie alla campagna si potrà dare voce alle tante professioni, più o meno visibili, che operano in questi settori, ai tanti cooperatori e cooperative che lavorano con e per la cultura

L’auspicio è che cresca sempre di più la consapevolezza che l’arte, la cultura, la creatività sono la vita di chi la pratica ma migliorano la vita di tutti, anche e soprattutto in questi momenti così tragici, difficili, pesanti. Non dimentichiamolo. “Ridiamo voce alla Cultura #cltr”.


(Photo by Merch Hüsey on Unsplash)

 

Violenza sulle donne, dopo l’allarme segnalato dall’AGCI l’assessore Scavone interviene sbloccando fondi per 31 case di accoglienza

  Decretato l’impegno di spesa per quasi 900 mila euro, destinato alle case di accoglienza a indirizzo segreto e strutture di ospitalità in emergenza operanti in Sicilia, da parte del dipartimento alla Famiglia e delle politiche sociali. In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, celebrata ieri, l’amministrazione regionale sblocca risorse in questo momento vitali destinate alle imprese sociali che gestiscono i centri di assistenza, per potenziare gli strumenti in difesa delle donne vittime di abusi e per promuovere... Continua

Agricoltura, bando PSR 2,5 milioni di euro fondo perduto per la promozione dei prodotti siciliani di qualità certificata

Pubblicato sul sito del dipartimento regionale dell’Agricoltura il bando per sostenere la promozione dei prodotti agroalimentari siciliani tutelati da sistemi di qualità (Dop, Igp, Biologico, Qs). Per finanziare le proposte delle imprese c’è una dotazione di 2,5 milioni di euro, a valere sulla Sottomisura 3.2 del Programma di sviluppo rurale della Regione Siciliana. L’obiettivo del bando è migliorare la competitività dei produttori nella filiera agroalimentare favorendo proprio l’adozione di regimi che garantiscono al consumatore le straordinarie caratteristiche dei nostri prodotti, sia sul... Continua

Sicilia, dalla Regione 200 milioni di sostegni alle imprese colpite all’emergenza Covid. Avviso in pubblicazione, istanze su piattaforma online

Finanziamenti agevolati a tasso zero estesi a tutti i codici Ateco; contributi a fondo perduto associati a finanziamenti bancari, con una formula simile alla misura straordinaria di liquidità, già gestita dall’Irfis dal 2020.  Altri duecento milioni di euro a favore delle imprese siciliane colpite dalla pandemia. A metterli a disposizione il governo della Regione attraverso la riprogrammazione delle risorse del Patto per la Sicilia. Venerdì 19 sera è stato perfezionato all’assessorato regionale all’Economia l’Accordo di finanziamento per la gestione delle agevolazioni... Continua