La squadra del TeLiMar Palermo di pallanuoto serie A1 campionato 2020 2021

Chiude il Campionato con uno storico quarto posto il TeLiMar, che in gara 2 della Finale terzo/quarto posto contro la Rari Nantes Savona cede per 13-18 alla Piscina Olimpica Comunale di Palermo.

Il quarto posto nel campionato A1 significa l’accesso alla LEN Euro Cup, al termine di una stagione storica, che ha visto il club dell'Addaura accedere per la prima volta ai play-off ed alle final four scudetto.

Un match in salita per i padroni di casa, capaci, però, con grande grinta di ribaltare il 3-0 iniziale, agguantando il pareggio, passando due volte in momentaneo vantaggio e poi rispondendo colpo su colpo fino al 9-8 di metà partita. Nel terzo parziale, emerge la determinazione dei giocatori allenati da Angelini, che si portano sul +4. I ragazzi guidati da Gu Baldineti non si danno per vinti e onorano la vasca con un buon quarto tempo.

Il Club dell’Addaura, cooperativa aderente ad AGCI Sicilia, che quest’anno ha conquistato il terzo posto in Coppa Italia, si conferma tra le migliori squadre del Campionato di Pallanuoto Maschile di Serie A1 e si proietta verso la prossima stagione, in cui disputerà la LEN Cup.
 
Gli ospiti vanno subito a segno con Fondelli, Iocchi in superiorità e di nuovo Fondelli. Il TeLiMar, però, resta concentrato e agguanta il pareggio con una doppietta di Vlahovic – il secondo goal su rigore – e Del Basso su uomo in più. Lo stesso Del Basso, poi, a 26” dal termine del primo tempo trasforma dai 5 metri, ma a 8” è Molina a ristabilire la parità sul 4-4.
I biancorossi si portano, dunque sul doppio vantaggio con Vuskovic e Campopiano. Giliberti in superiorità accorcia le distanze, ma risponde Molina per il 5-7. Vlahovic in più e Damonte a uomini pari fanno da trascinatori per il TeLiMar, con il punteggio che si aggiorna sul 7-7. Poi, Vlahovic in superiorità porta i padroni di casa di nuovo in vantaggio. Ribatte subito il solito Molina, ma di nuovo Vlahovic fa sognare i palermitani, con la prima metà del match che si chiude sul 9-8.
Il terzo tempo è completamente appannaggio dei liguri, che vanno sul 9-13 per le reti di Patchaliev, Molina, Campopiano, Iocchi – quest’ultimo in superiorità – e Rizzo, con gli ultimi minuti del parziale che vedono l’ingresso in vasca di Washburn per i padroni di casa tra i pali al posto di Nicosia.
Il TeLiMar ci prova negli ultimi 8 minuti con Vlahovic, che trasforma un rigore per il 10-13, a cui risponde, però, Iocchi con due goal, il secondo su uomo in più. Del Basso in più a 4’38 prova a tener vive le speranze dei palermitani. Sul finale, goal di Rizzo su uomo in più, poi Damonte, altre due reti di Rizzo e a 16” è Galioto a fissare il risultato sul 13-18.
Usciti per limite di falli Caldieri (Savona) nel secondo tempo, Occhione (TeLiMar) nel terzo tempo, Campopiano, Vuskovic, Patchaliev (Savona) e Vlahovic (TeLiMar), nel quarto tempo.
 
Marcello Giliberti presidente TeLiMar Addaura Palermo. TELIMAR è una cooperativa sportiva aderente all'Associazione Generale delle Cooperative Italiane - AGCI SiciliaMarcello Giliberti, presidente TeLiMar: «Complimenti al Savona che ha meritatamente vinto anche gara 2, dimostrandosi superiore a noi. Assenti i due centroboa, Marziali fra le nostre fila e Bruni fra le loro, i liguri hanno mostrato maggiore costanza, determinazione e grande precisione in fase offensiva, complice anche la nostra difesa che non ha brillato. Chiudiamo comunque una stagione grandiosa in cui abbiamo conquistato il terzo posto in Coppa Italia, il quarto in Campionato e l'accesso alla LEN Cup per la prossima stagione, proiettando la Città di Palermo nell'Olimpo della pallanuoto. In questa stessa settimana faremo il punto della situazione, confermando sostanzialmente l'intero gruppo con - probabilmente - una sola partenza, che sostituiremo con un giocatore altrettanto importante. Poi, probabilmente prenderemo un altro giocatore per andare a rinforzare la fase difensiva in modo da avere una rosa un po’ più ampia di quella di quest'anno per riuscire ad onorare adeguatamente sia il Campionato che la LEN Cup. Il nostro obiettivo è quello di rimanere fra le prime quattro squadre d'Italia, cosa non facile, ma che ci impegneremo con tutte le nostre forze a fare».
 
Parziali: 4-4; 5-4; 0-5; 4-5.
Superiorità: TeLiMar 6/14 + 3 rigori; RN Savona 4/8 + 2 rigori (1 parato da Nicosia).
 
Il Tabellino
TeLiMar: Nicosia, Del Basso 3, Galioto 1, Di Patti, Occhione, Vlahovic 6 (2 rig.), Giliberti 1, Fabiano, Lo Cascio, Damonte 2, Lo Dico, Migliaccio, Washburn  -  Allenatore: Marco Baldineti
RN Savona: Massaro, Patchaliev 1, Maricone, Vuskovic 1, Molina Rios 4, Rizzo 4 (1 rig.), Caldieri, Bruni, Campopiano 2, Fondelli 2, Iocchi Gratta 4, Bertino, Da Rold – Allenatore: Alberto Angelini
Arbitri: Vittorio Frauenfelder, di Salerno, e Massimo Calabrò, di Macerata (CE) - Delegato: Giovanni Del Bosco, di Palermo

Terzo settore Distretto 39 - ASP Palermo: on line manifestazione di interesse per partecipare a Ufficio di Piano e Rete territoriale per la protezione e inclusione sociale

Tutti i soggetti del Terzo Settore possono manifestare il proprio interesse sino al 25 gennaio 2022 per partecipare all’Ufficio di Piano e alla Rete territoriale per la protezione e inclusione sociale del Distretto sociosanitario 39, che fa parte dell’ASP 6 di Palermo. 
 Le “Linee guida per la programmazione del Piano di Zona 2021” approvate con D.P. n.574/GAB (GURS n. 33 del 30/07/2021), prevedono che il Comitato dei Sindaci del Distretto 39 che comprende i comuni di Bagheria (capofila) Altavilla Milicia, Casteldaccia, Ficarazzi... Continua

Politiche sociali, Scavone: «Oltre 29 milioni ai Comuni per assistenza verso soggetti in situazione di fragilità» 

Contributi per avviare servizi per la prima infanzia (fascia 0-3 anni), centri di aggregazione per minori nella fascia compresa fra i 4 e i 18 anni, strutture diurne per anziani e persone con limitazioni nell'autonomia o, ancora, consultori familiari e case-famiglia per donne vittime di violenza e in situazione di fragilità. Recuperare edifici pubblici per arricchire i Comuni di servizi per l'infanzia, l'adolescenza e gli anziani, migliorando la qualità della vita e frenando l'esodo dai piccoli centri. È la visione innovativa... Continua

Formazione in azienda, Lagalla: «Altri 14 milioni per la qualificazione professionale di disoccupati e inoccupati». Ammesse anche le imprese a vocazione sociale.

I progetti possano essere congiuntamente proposti dagli enti di formazione professionale e dalle aziende, con l’obiettivo di migliorare la competitività dei processi produttivi aziendali. La partecipazione è estesa ad imprese del terzo settore e nelle attività a vocazione sociale. Particolare attenzione è rivolta alle imprese del settore agroalimentare, manifatturiero, artigianale, edilizio, delle tecnologie dell’informazione e comunicazione, del turismo e dei beni culturali. La nuova edizione dell’Avviso 33, iniziativa promossa dall’assessorato all’Istruzione e Formazione professionale della Regione, finanzia, con 14 milioni di euro... Continua