Grandi emozioni per il Settore Paralimpico del TeLiMar, società cooperativa sportiva palermitana che aderisce ad AGCI Sicilia. Alla seconda giornata dei Campionati Regionali di Atletica Leggera ottiene due brillanti vittorie con uno dei suoi atleti polivalenti più promettenti, Giuseppe Di Marzo, atleta paralimpico che gareggia nella categoria C21.

Telimar PARALIMPICO, Di Marzo Ganci Lo CiceroDi Marzo, che ha fatto registrare 17”10 nei 100 metri piani - tempo di caratura nazionale - e 39” sui 200 metri allo Stadio Vito Schifani di Palermo, dimostra ancora una volta le sue eccellenti capacità ed abilità tecniche trasferibili e continua la sua costante progressione che in pochi mesi lo ha portato ad ottenere successi sia nell’atletica che nel nuoto e nel canottaggio.

Domenica, allo Stadio delle Palme del capoluogo palermitano, con una temperatura percepita di oltre 35°C, è stata una vera festa dello sport con numeri che non si registravano dal 2017, per l’appuntamento organizzato dal comitato regionale Fisdir (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettivo Relazionale): ben 248 atleti gara totali, nelle categorie Promozionale, Open/agonisti e C21 (atleti con Sindrome di Down).

Il TeLiMar, guidato dal direttore tecnico Gaspare Ganci, oltre a Di Marzo ha portato anche il Promozionale Francesco Lo Cicero, che al debutto assoluto in questa disciplina che aveva praticato a scuola grazie alla Professoressa Ada Cipolla, tecnico del Settore Paralimpico TeLiMar, ha fatto registrare sui 50 metri un tempo che fa ben sperare per il suo futuro, anche se il giovane ha nel suo DNA innanzitutto il nuoto.

Impegnato a Ferrara, invece, Filippo Talluto ha concluso la tre giorni di raduno con la Nazionale di Calcio a 5 C21: «Un’esperienza formativa non soltanto dal punto di vista prettamente tecnico-sportivo – ha sottolineato l’allenatore della Nazionale Italiana Angelo D’Auria -, ma soprattutto sotto l’aspetto caratteriale e della maturità raggiunta dai vari atleti».

«Per gli port di squadra la maturità e l’autonomia sono obiettivi fondamentali da raggiungere per il prosieguo dell’attività. Le esperienze tecniche diverse contribuiscono alla crescita – afferma Gaspare Ganci, Direttore Tecnico del Settore Paralimpico TeLiMar -. A tal proposito, insieme al Presidente Marcello Giliberti si sta già programmando la trasferta che vedrà impegnati gli atleti del settore nuoto C21 a Pesaro per i prossimi Campionati Italiani Assoluti in programma dal 9 al 12 settembre, a dimostrazione della professionalità e della competenza dimostrata nei confronti del nostro settore da parte della dirigenza. Inoltre, lo stesso D’Auria ha potuto seguire in diretta Facebook le gare di atletica e ha sottolineato l’ottimo lavoro svolto da Giuseppe Di Marzo, un vero talento puro multidisciplinare con abilità motorie e capacità tecniche trasferibili non comuni. Tutto lo staff del Settore Paralimpico del TeLiMar sta lavorando proprio sulla maturità degli atleti, che devono un giorno vivere lo sport da soli in maniera totalmente inclusiva. Ciò comporta, ad esempio, la partenza degli atleti C21 per raduni e gare senza accompagnamento dei genitori, in completa autonomia. Fino a qualche anno fa sarebbe stato impossibile, ma con il lavoro costante, le giuste motivazioni e la forza del gruppo che si è creato, adesso è realtà».

 

Il TeLiMar Palermo si impone di misura 9-8 contro la De Akker di Bologna

Il TeLiMar pallanuoto espugna la Longo di Bologna: contro la De Akker finisce 9-8

Marcello Giliberti, presidente TeLiMar: «Al termine di un match durissimo portiamo a casa questi meritatissimi tre punti, che ci lanciano al quarto posto in classifica». Conquista tre punti fondamentali il TeLiMar nella prima giornata del round Scudetto di A1. Alla piscina Carmen Longo di Bologna, contro la De Akker finisce 9-8 un match molto fisico e inizialmente equilibrato. I padroni di casa provano lo strappo nel secondo tempo. Un leggero calo dei felsinei, ma soprattutto la reazione del Club dell’Addaura permettono... Continua

Minacce di morte al senatore messinese Germanà, solidarietà AGCI Sicilia

Il senatore Nino Germanà

«Nell’apprendere delle minacce di morte indirizzate via social media al senatore Nino Germanà per il suo impegno politico in favore della realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina - dichiara Michele Cappadona, presidente dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane - manifesto il mio personale sdegno e la piena solidarietà a nome di AGCI Sicilia. Siamo certi che il senatore Germanà non si farà intimidire da questo e da analoghi vili attacchi, respinti dall’interessato e dall’intera società civile. Auspichiamo anzi un sempre... Continua

Pesca e acquacoltura. Basciano, AGCI: «Settore in gravi difficoltà, governo Sicilia approva 116 mln programma Feampa, associazioni non consultate»

Fondo Europeo per gli Affari Marittimi, la Pesca e l’Acquacoltura 2021-2027 (Feampa)

Annunciato l’inizio dell’operatività in Sicilia del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi, la Pesca e l’Acquacoltura 2021-2027 (Feampa), che comprende una serie di interventi per il settore, in parte gestiti centralmente dal ministero (MASAF) ed in parte dalle regioni. Il ministero tra l’altro gestirà il ritiro definitivo di chi deciderà di rottamare l’imbarcazione e consegnare la licenza di pesca. Sostenere l’economia blu e stimolare attività di pesca e acquacoltura innovative e sostenibili sono alcuni degli obiettivi del Programma nazionale del Feampa 2021-2027... Continua