Giuseppe Di Marzo ha conquistato il Bronzo sui 400 m piani

È iniziato nel migliore dei modi il mese di settembre per il settore paralimpico del TeLiMar, che ha ripreso l’attività agonistica lo scorso weekend: agli Assoluti di Atletica Leggera che si sono disputati a Nuoro, infatti, Giuseppe Di Marzo ha conquistato il Bronzo sui 400 m piani, primo tra gli juniores.

Di Marzo, che all’inizio dell’estate vincendo il titolo regionale sui 100 metri piani al suo debutto ha ottenuto la qualificazione ai Campionati Italiani, ha rappresentato il Club dell’Addaura, correndo per la categoria C21 anche sui 100 m piani e migliorando il suo crono di oltre un secondo, con pochi giorni di allenamento sulle spalle: al fotofinish, ottimo sesto tempo per lui in finale.
 
La soddisfazione per il TeLiMar, orgoglio sportivo dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane-AGCI Sicilia, è arrivata anche da Filippo Talluto, reduce dal raduno a Caltanissetta della Nazionale di Calcio a 5 nella categoria C21, appuntamento che precede la convocazione per gli Euro TriGames che si svolgeranno a Ferrara dal 5 al 10 ottobre e vedranno la partecipazione di atleti di diverse nazionalità.
 
Settembre vedrà anche la partecipazione del Circolo del presidente Marcello Giliberti ai Campionati Italiani Assoluti di Nuoto, che si svolgeranno a Pesaro dal 10 al 12. In questa occasione il Direttore Tecnico del settore paralimpico del TeLiMar, Gaspare Ganci, schiererà tre atleti C21: Chiara Siragusa, Salvatore Agnello e Giuseppe Di Marzo.

Il mese si chiuderà con l’ultima prova dei Campionati Regionali di Atletica Leggera, che si disputeranno il 25 allo stadio Vito Schifani di Palermo. Per il TeLiMar, grande festa con la presenza di tutti gli atleti nelle categorie C21 e promozionali.

La stagione agonistica 2020/2021, invece, prevede altri due appuntamenti: il 2 ottobre a Siracusa con la seconda prova del Campionato Regionale di Società di Nuoto ed il 16 ottobre a Palermo con la Finale Regionale Assoluta e di Società, sempre di nuoto, organizzata dal TeLiMar.
 
Gaspare Ganci, Direttore Tecnico Settore Paralimpico TeLiMar: «Anche quest'anno a causa del covid abbiamo avuto difficoltà a svolgere la nostra attività natatoria, ma, grazie alla programmazione fatta insieme alla dirigenza del TeLiMar, ci siamo lanciati nell’avventura dell’Atletica Leggera, che ci ha già dato grandi soddisfazioni - ultima in ordine di tempo quella di Nuoro con Giuseppe Di Marzo - sia perché i nostri ragazzi si sono subito appassionati alle diverse discipline, sia perché con l’impegno dei singoli atleti e delle loro famiglie sono arrivati risultati sportivi anche di caratura nazionale. Per questo, è stato deciso di proseguire, anzi, di favorire questo tipo di attività all’aperto, affiancandola al nuoto e al canottaggio, oltre che al calcio a 5, che da anni ormai ci regalano successi nazionali ed internazionali».

Marcello Giliberti Presidente TeLiMar: «Grande soddisfazione per gli eccellenti risultati consolidati da questi nostri atleti, che hanno una gran voglia di emulare i nostri pallanuotisti ed i nostri canottieri, con i quali da anni interagiscono in maniera davvero importante».

Terzo settore Distretto 39 - ASP Palermo: on line manifestazione di interesse per partecipare a Ufficio di Piano e Rete territoriale per la protezione e inclusione sociale

Tutti i soggetti del Terzo Settore possono manifestare il proprio interesse sino al 25 gennaio 2022 per partecipare all’Ufficio di Piano e alla Rete territoriale per la protezione e inclusione sociale del Distretto sociosanitario 39, che fa parte dell’ASP 6 di Palermo. 
 Le “Linee guida per la programmazione del Piano di Zona 2021” approvate con D.P. n.574/GAB (GURS n. 33 del 30/07/2021), prevedono che il Comitato dei Sindaci del Distretto 39 che comprende i comuni di Bagheria (capofila) Altavilla Milicia, Casteldaccia, Ficarazzi... Continua

Politiche sociali, Scavone: «Oltre 29 milioni ai Comuni per assistenza verso soggetti in situazione di fragilità» 

Contributi per avviare servizi per la prima infanzia (fascia 0-3 anni), centri di aggregazione per minori nella fascia compresa fra i 4 e i 18 anni, strutture diurne per anziani e persone con limitazioni nell'autonomia o, ancora, consultori familiari e case-famiglia per donne vittime di violenza e in situazione di fragilità. Recuperare edifici pubblici per arricchire i Comuni di servizi per l'infanzia, l'adolescenza e gli anziani, migliorando la qualità della vita e frenando l'esodo dai piccoli centri. È la visione innovativa... Continua

Formazione in azienda, Lagalla: «Altri 14 milioni per la qualificazione professionale di disoccupati e inoccupati». Ammesse anche le imprese a vocazione sociale.

I progetti possano essere congiuntamente proposti dagli enti di formazione professionale e dalle aziende, con l’obiettivo di migliorare la competitività dei processi produttivi aziendali. La partecipazione è estesa ad imprese del terzo settore e nelle attività a vocazione sociale. Particolare attenzione è rivolta alle imprese del settore agroalimentare, manifatturiero, artigianale, edilizio, delle tecnologie dell’informazione e comunicazione, del turismo e dei beni culturali. La nuova edizione dell’Avviso 33, iniziativa promossa dall’assessorato all’Istruzione e Formazione professionale della Regione, finanzia, con 14 milioni di euro... Continua