Brochure AGCI Sicilia 2017 o

La Federazione regionale siciliana dell’AGCI-Associazione Generale delle Cooperative Italiane, ha celebrato il suo primo congresso il 6 ottobre 1963 a Ragusa e da allora è cresciuta fino a rappresentare un importante componente del mondo cooperativo, raccogliendo migliaia di adesioni, contribuendo allo sviluppo delle attività degli enti ad essa aderenti e consentendo ad un enorme numero di soci di migliorare la propria condizione sociale ed economica, di avere un reddito, di poter coltivare le proprie aspirazioni personali e lavorative e di essere parte attiva nel miglioramento sociale e del territorio.
Oggi AGCI Sicilia è una realtà in costante espansione: dal 2005 al 2017 sono state ben 1344 le nuove cooperative che vi hanno aderito. Un vero e proprio boom che ha portato a oltre cinquantamila il numero dei soci. Si tratta di numeri importanti, che mostrano con chiarezza il peso crescente  assunto dall'Associazione siciliana nell'economia e nel tessuto sociale dell'Isola. E la crescita. In barba alla crisi, ha riguardato tutti i comparti.
In occasione del suo XV Congresso, AGCI Sicilia ha pubblicato una brochure che illustra il significato della presenza e dell’impegno dei propri cooperatori, e il loro contributo per lo sviluppo dell’economia della Sicilia.

Il "territorio riconoscibile", identità e sviluppo: due giorni di open works promossi dal Gal Tirrenico

“Borghi e monti d’amare: tipico tirrenico siciliano”. Un’iniziativa del Gal Tirrenico promuove, nell’ambito del Psr Sicilia. SSLTP: un sistema di sviluppo integrato per un nuovo brand culturale, turistico e produttivo. Il 17 e 18 settembre 2020, nel territorio del GAL Tirrenico, ad Oliveri il 17 e a Furnari il 18, si terranno gli “Open Works”, due giorni di lavori aperti dedicati al territorio, alla sua riconoscibilità, alla sua identità tipicità, ai beni culturali, in definitiva al “Patrimonio Culturale Tipico Tirrenico Siciliano”... Continua

Decreto Rilancio, confidi 106 ancora più “banche”. In Sicilia, Confeserfidi pronto a erogare direttamente 120 mln alle Pmi

Il "Decreto Rilancio", da poco convertito in legge, trasforma di fatto i 32 confidi 106 vigilati da Banca d’Italia in soggetti "bancari" in grado di erogare ingenti finanziamenti diretti alle imprese. ConfeserFidi è già pronto a mettere a disposizione delle Pmi siciliane e italiane 120 mln di euro sotto forma di finanziamenti diretti o di fidejussioni o di acquisto crediti.Un’importante novità per le Pmi che abbiano bisogno di maggiore attenzione, velocità ed efficienza di risposta al bisogno di liquidità rispetto a... Continua

Cooperfidi, Dino Forini nuovo direttore generale del confidi per l’economia cooperativa

Cooperfidi Italia Società Cooperativa, con sede a Bologna, è il consorzio fidi di riferimento dell’economia cooperativa, del no-profit e del settore primario. Il consiglio di amministrazione di Cooperfidi Italia ha deliberato la nomina di Dino Forini a direttore generale che vanta una pluriennale e consolidata esperienza manageriale in ambito bancario maturata presso primari gruppi nazionali (Interbanca, Efibanca, Banco Popolare e Banca Regionale di Sviluppo) oltre a conoscere approfonditamente il sistema della cooperazione per essere stato negli ultimi anni Credit Manager di CCFS –... Continua