Eugenio Fusignani

AGCI Culturalia incontra il consigliere della presidenza del consiglio dei ministri, Ferruccio Sepe, per proporre un emendamento a sostegno della piccola e media editoria. 

Eugenio Fusignani, presidente AGCI Culturalia: “Per la nostra Associazione, cui aderiscono molte piccole e medie cooperative culturali ed editoriali, è importante difendere il pluralismo dell’informazione attraverso norme che ne assicurino la valorizzazione, l’identità e la salvaguardia”.
Giovedì 18 Novembre, presso la sede del Dipartimento per l’informazione e l’editoria, a Roma, si è tenuto un incontro tra il capo dipartimento, Ferruccio Sepe, il presidente di AGCI Culturalia, Eugenio Fusignani e la vicepresidente, Caterina Bagnardi.
Il dott. Sepe ha assicurato che i fondi per l’editoria sono sufficienti sia per il saldo 2020, che verrà erogato prima di Natale, sia per l’acconto 2021: “Le pratiche attualmente al vaglio del Dipartimento non hanno criticità e sono in corso le richieste per la correntezza contributiva”. 

AGCI Culturalia ha sollevato, inoltre, il problema della clausola di salvaguardia (il contributo 2020 non può essere inferiore al contributo erogato per l’anno 2019), perché potrebbe esserne data applicazione solo ai giornali cartacei, escludendo così quelli digitali e i quotidiani esteri. 
Dopo un approfondimento della norma e delle problematiche connesse a tale esclusione, il consigliere Sepe si è dichiarato disponibile ad una verifica di fattibilità.

Per il presidente di AGCI Culturalia, Eugenio Fusignani: “Proficuo l’incontro con il consigliere Sepe, che si è mostrato disponibile a sostenere il settore dell’editoria, soprattutto per tutelare la cosiddetta “comunicazione di prossimità”, il settore che include i giornali a tiratura locale, tipologia tipica delle testate che aderiscono ad AGCI. È importante che i parlamentari adottino trasversalmente l’emendamento che vogliamo proporre - ha continuato Fusignani - per sostenere, in particolar modo, l’informazione locale. Cultura e cooperazione sono un binomio indissolubile, rappresentano la base del pluralismo che ha il suo reale vivaio nei territori, dove le buone pratiche si sviluppano facendo nascere le voci vere, anche quelle editoriali. Dobbiamo muoverci per sostenere queste voci, uniche e originali, che rischiano purtroppo di spegnersi, specie se messe a confronto nel mercato coi grandi colossi dell’editoria”.

“Nel corso dell’incontro si è anche discusso di quelle che possono essere le basi per un nuova riforma che riveda i parametri attuali della legge, soprattutto alla luce dei cambiamenti che riguardano le nuove modalità di lettura in genere, in particolare quella dei giornali”, ha dichiarato Caterina Bagnardi, vicepresidente di AGCI Culturalia.

Al fine di tutelare le cooperative, ancora indebolite dalla crisi del COVID e dagli aumenti che riguarderanno l’acquisto carta, l’Alleanza delle Cooperative Italiane (AGCI, Confcooperative, Legacoop) ha comunicato che provvederà a proporre, nella prossima Finanziaria, la presentazione  di un emendamento di salvaguardia relativo alla proroga anche per il 2022 del sostegno per la diminuzione vendite.

Infine, il consigliere Sepe ha annunciato il nuovo studio comparativo sui contributi dell’editoria in Europa che verrà pubblicato sul sito del Dipartimento Editoria a breve. Questo studio sarà necessario per rappresentare con la giusta valenza i contributi a sostegno del pluralismo dell’informazione.

Siccità Sicilia. Cartabellotta emana la prima ordinanza di semplificazione per superare crisi ed emergenza idrica

Il commissario per l’emergenza idrica in agricoltura e zootecnia, Dario Cartabellotta

Interventi di contrasto alla siccità, emanate le prime norme per snellire le procedure. Il commissario per l’emergenza idrica in agricoltura e zootecnia, Dario Cartabellotta ha firmato la sua prima ordinanza che mira a semplificare l'iter burocratico per le aziende, consentendo loro di accedere più facilmente alle risorse idriche necessarie alle attività produttive, nel rispetto dell’ambiente. Più precisamente, l’ordinanza commissariale n. 1 del 10 aprile 2024 deroga, per il periodo necessario al superamento della criticità idrica, alle prescrizioni contenute nel decreto del... Continua

Impianti sportivi, Comune di Palermo approva progetto PRUSST Telimar. Due nuove piscine per il nuoto di ogni età e attività agonistiche internazionali

Dopo 18 anni il Consiglio Comunale di Palermo approva il progetto definitivo di potenziamento del TELIMAR, che prevede nell’area di proprietà della struttura di sport nautici dell’Addaura la realizzazione di una piscina semi-olimpionica da 25 metri x 16,5 ed un’altra vasca di ambientamento da 6 metri x 16.5. Obiettivo è promuovere gli sport del nuoto nel territorio cittadino, organizzando corsi gratuiti a favore di bambini, di anziani e di soggetti diversamente abili, potenziare l’attività agonistica nazionale ed internazionale e avviare iniziative... Continua

Ocm vino 2024-2025, 8 milioni di euro a bando, contributi fino al 50% per investimenti delle cantine siciliane

Aiuti destinati a micro, piccole e medie imprese che producono vino: sono circa 300 le cantine siciliane potenzialmente interessate agli aiuti, secondo il dipartimento regionale Agricoltura. Pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana il bando della campagna 2024-2025 per le imprese del settore vinicolo. La dotazione finanziaria è di 8 milioni di euro, a valere sulle risorse comunitarie. L'aiuto massimo previsto è pari al 50% dei costi d'investimento ammissibili rispetto al progetto approvato. «Bene l’avviso per i contributi alle cantine siciliane» -... Continua