flag trapanese 

Si è tenuto ieri, 07 Dicembre 2021, l’insediamento del nuovo consiglio di amministrazione della fondazione “Torri e Tonnare del litorale Trapanese”, nominato nell’ambito dell’assemblea dei soci tenutasi lo scorso venerdì 3 Dicembre.

Nell’ambito della seduta si è proceduto alla votazione per il rinnovo del direttivo: a ricoprire la carica di presidente è stato eletto il sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci, mentre alla vicepresidenza della fondazione è stato confermato Giovanni Basciano (vicepresidente nazionale Agci Agrital).

Il numero di consiglieri di amministrazione è stato aumentato da 5 a 10, per dare maggiore rappresentatività a tutte le componenti espressione della pesca locale; il management è infatti rappresentato da 4 membri della componente pubblica, 4 membri della componente privata rappresentante dal settore primario, e da 2 membri della componente privata rappresentata dalla filiera ittica ed economia locale. Il cda, che resterà in carica per il prossimo triennio 2021-2024, si accinge ad affrontare importanti sfide, prima fra tutte la chiusura del Piano di Azione Locale finanziato a valere sulle risorse del Feamp, ma anche a gestire l’avvio di importanti progettualità incentrati sulla Risorsa Mare.

Salvatore QuinciIl nuovo presidente, ringraziando per la fiducia accordata, ha dichiarato di accogliere l’incarico con entusiasmo e grande senso di responsabilità: "In continuità con l’azione finora intrapresa, ha dichiarato il presidente del Flag Trapanese Salvatore Quinci, e nella consapevolezza che le vere sfide di domani dovranno essere affrontate con un approccio che prescinda dalle singole territorialità, sono convinto che questo cda riuscirà a fare sintesi delle competenze espresse da ciascuna delle componenti che lo rappresentano, in modo da esprimere una visione comune che sia in grado di declinare sui territori le strategie di sviluppo promosse da questa Fondazione.
Ritengo che la giusta interazione ed integrazione tra la componente pubblica e quella privata, espressa da questo cda, sia fondamentale non solo per portare a compimento gli interventi in attuazione, garantendo l’efficacia dei risultati raggiunti, ma - ha sottolineato Quinci - anche per dare concretezza a quelle importati progettualità attualmente in cantiere, il cui avvio risulta di fondamentale importanza per lo sviluppo del territorio e del sistema pesca."

Giovanni BascianoGiovanni Basciano, responsabile regionale Agci Pesca, è stato confermato alla vice presidenza della Fondazione Torri e tonnare del litorale trapanese, il “Flag trapanese”, che mette insieme i comuni litorali da San Vito Lo Capo a Mazara del Vallo, compresi Marsala e il capoluogo Trapani, ospitando quindi 4 importanti marinerie siciliane.

“Nel ringraziare i soci della fondazione ed i membri del neo eletto Cda per avermi rinnovato la loro fiducia confermandomi nella carica di vicepresidente – ha dichiarato Giovanni Basciano -, augurando al sindaco Quinci di poter traghettare felicemente il Flag dalla fine di questa programmazione alla prossima, con sempre maggiori risultati per il territorio e le comunità di pescatori della nostra provincia, voglio in particolare ringraziare il presidente uscente, la dottoressa Andreana Patti, per l’intenso impegno che ha voluto dedicare alla Fondazione e l’ottimo lavoro svolto. La sua grandissima capacità organizzativa ed esperienza tecnica ha permesso al Flag di arrivare quasi alla conclusione del suo PAL (Programma d’Azione Locale), di avviare le attività per il Contratto di Costa che coinvolge il Flag Isole Minori e il Flag Golfo Castellammare e Carini, e mettere le basi per la realizzazione di un efficace Contratto di Sviluppo delle attività del mare. Senza il suo impegno e la sua competenza il Flag non sarebbe arrivato ai risultati ed alla visibilità odierna.

Ci aspetta ora un periodo di intenso lavoro per chiudere la programmazione in essere e per intensificare il dialogo con le nostre comunità e definire gli obiettivi della prossima. La pesca è una attività in continua contrazione, stando tra l’incudine della diminuzione delle risorse marine e il martello della Commissione europea. Per i nostri territori il mantenimento delle filiere della pesca - ha concluso Basciano - è fondamentale sia per gli impatti diretti sull’economia locale e l’occupazione ma anche per quello che rappresenta il turismo per la nostra provincia e che senza la nostra pesca e i suoi prodotti vedrebbe venir meno una parte importante della propria identità culturale, con effetti negativi per l’attrattività del territorio”.

Il nuovo board della Fondazione risulta quindi così composto:
Salvatore Quinci, sindaco di Mazara del Vallo – PRESIDENTE
Giovanni Basciano, Agci Agrital – VICE PRESIDENTE
Ass. Oreste Alagna, Comune di Marsala – CONSIGLIERE
Giacomo Tranchida, sindaco di Trapani – CONSIGLIERE
Francesca De Luca, Ass. Comune di San Vito lo Capo – CONSIGLIERE
Salvatore Braschi, Confcooperative Federcopesca – CONSIGLIERE
Francesca Biondo, Federpesca – CONSIGLIERE
Natale Amoroso, coop. La Tramontana – CONSIGLIERE
Giacomo Pappalardo, Co.Ge.Pa. Trapani – CONSIGLIERE
Salvatore Ajello, Co.Ge.Pa. Mazara del Vallo – CONSIGLIERE

 

Terzo settore Distretto 39 - ASP Palermo: on line manifestazione di interesse per partecipare a Ufficio di Piano e Rete territoriale per la protezione e inclusione sociale

Tutti i soggetti del Terzo Settore possono manifestare il proprio interesse sino al 25 gennaio 2022 per partecipare all’Ufficio di Piano e alla Rete territoriale per la protezione e inclusione sociale del Distretto sociosanitario 39, che fa parte dell’ASP 6 di Palermo. 
 Le “Linee guida per la programmazione del Piano di Zona 2021” approvate con D.P. n.574/GAB (GURS n. 33 del 30/07/2021), prevedono che il Comitato dei Sindaci del Distretto 39 che comprende i comuni di Bagheria (capofila) Altavilla Milicia, Casteldaccia, Ficarazzi... Continua

Politiche sociali, Scavone: «Oltre 29 milioni ai Comuni per assistenza verso soggetti in situazione di fragilità» 

Contributi per avviare servizi per la prima infanzia (fascia 0-3 anni), centri di aggregazione per minori nella fascia compresa fra i 4 e i 18 anni, strutture diurne per anziani e persone con limitazioni nell'autonomia o, ancora, consultori familiari e case-famiglia per donne vittime di violenza e in situazione di fragilità. Recuperare edifici pubblici per arricchire i Comuni di servizi per l'infanzia, l'adolescenza e gli anziani, migliorando la qualità della vita e frenando l'esodo dai piccoli centri. È la visione innovativa... Continua

Formazione in azienda, Lagalla: «Altri 14 milioni per la qualificazione professionale di disoccupati e inoccupati». Ammesse anche le imprese a vocazione sociale.

I progetti possano essere congiuntamente proposti dagli enti di formazione professionale e dalle aziende, con l’obiettivo di migliorare la competitività dei processi produttivi aziendali. La partecipazione è estesa ad imprese del terzo settore e nelle attività a vocazione sociale. Particolare attenzione è rivolta alle imprese del settore agroalimentare, manifatturiero, artigianale, edilizio, delle tecnologie dell’informazione e comunicazione, del turismo e dei beni culturali. La nuova edizione dell’Avviso 33, iniziativa promossa dall’assessorato all’Istruzione e Formazione professionale della Regione, finanzia, con 14 milioni di euro... Continua