Telimar Andrija Basic 2021

Vola il TeLiMar Palermo nella partita disputata alla Piscina del Foro Italico di Roma, nell’undicesima giornata del Campionato di pallanuoto di Serie A1. Contro la Lazio Nuoto, ferma all’ultimo posto in classifica con 1 punto, finisce 20-6.

Con un break di 0-10 nei primi due tempi, il Club dell’Addaura mette al sicuro il risultato, ma il gruppo resta focalizzato sull’incontro, dimostrando la maturità che si aspettava coach Baldineti da parte di tutti e tredici i convocati. Adesso, ultimo appuntamento dell’anno sabato prossimo in casa contro lo storico Circolo Nautico Posillipo, per chiudere in bellezza il 2021 in vista dei delicati impegni di LEN Euro Cup, Coppa Italia e Campionato dell’inizio del prossimo anno.

LA CRONACA DELLA PARTITA
Alla prima azione di gioco, Vlahovic fa centro sbloccando il risultato. Su assist dello stesso croato, in controfuga è Lo Dico a raddoppiare. E a 2’ dalla palla al centro il TeLiMar va sul +3 con un tiro dalla distanza di Basic, che poco dopo fa doppietta con un tiro a schizzo per lo 0-4. Mentre i palermitani gestiscono alla perfezione la fase difensiva, è Del Basso ad allungare ancora, approfittando di un uomo in più.
Prosegue il ritmo martellante del Club dell’Addaura, che con Basic va sullo 0-6, con Irving trasforma un rigore e con Fabiano e nuovamente Basic va sullo 0-9. Il secondo tempo si chiude con la rete di Vlahovic in ripartenza dopo aver recuperato palla in situazione di inferiorità e con il goal su uomo in più da parte di Caponero per l’1-10.
La seconda metà del match vede il TeLiMar restare concentrato: Vlahovic a uomini pari, Occhione su uomo in più su schema concordato con Baldineti durante il time out e Del Basso che beffa Rossa per portare gli ospiti sull’1-13. Poi, l’acuto di Augusti a cui ribatte Basic col suo pokerissimo di giornata. Il terzo tempo si chiude con il goal di Giliberti su uomo in più per il 2-15.
Spazio anche per De Totero in porta al posto di un perfetto Nicosia. Negli ultimi 8 minuti di gioco, rete di Ferrante in più, ma rispondono gli uomini di Baldineti che tengono alta ancora la concentrazione e dilagano con Del Basso e Basic, entrambi in superiorità. Doppietta personale per Ferrante, di nuovo su uomo in più per il 4-17. Settimo sigillo per Basic, che su uomo in più firma il 4-18. Poi, Giliberti, Caponero e Occhione a uomini pari. Quasi sulla sirena il tiro di Augusti deviato, che beffa un incolpevole De Totero per il definitivo 6-20.
Usciti per limite di falli Marini (Lazio) nel terzo tempo e Irving (TeLiMar) nel quarto tempo.

«Oggi, così come nell’ultimo periodo, ho visto una bella squadra – afferma con convinzione l’allenatore Gu Baldineti -. Siamo stati fluidi nel gioco, molto convincenti sia in fase offensiva che in fase difensiva, con una buona manovra sia su uomo in più che su uomo in meno. Segno che il duro lavoro sta pagando – dice il tecnico ligure -. Contro la Lazio era facile solo sulla carta, perché in queste partite in cui l’avversario non ha nulla da perdere il passato ci ha dimostrato che nulla è scritto. Invece, mi sto proprio divertendo». Soddisfatto Baldineti, che vede, però, ancora margini di miglioramento, un lavoro di lima che lo vedrà impegnato con la squadra «in tutte le situazioni, ma queste ultime due vittorie ci gasano ancora di più, ci permettono di convincerci sempre di più dei nostri mezzi e delle grandi cose che possiamo fare insieme».  

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Il risultato rispecchia i valori espressi in acqua. Abbiamo giocato una partita perfetta, iniziando ad accorciare la nostra alta classifica, puntando ora con le ultime due partite del girone di andata a girare fra le prime quattro. Minutaggio notevole per i nostri giovanissimi Fabiano e De Totero, che hanno ben figurato. Ora testa al Posillipo sabato prossimo in casa, dove l'approccio dovrà essere uguale a quello di oggi, in modo da poter trascorrere le vacanze natalizie con la coscienza a posto, sempre più in alto in classifica».
 
Parziali: 0-5; 1-5; 1-5; 4-5.
Superiorità: Lazio 5/13; TeLiMar 6/8 +1 rigore.
 
Il Tabellino
S.S. Lazio Nuoto: Rossa, Ferrante 2, Vitale D., Gambin, Vitale A., Marini, Caponero 2, Paskovic, Leporale, Augusti 2, Checchini, Nenni, Serra – Allenatore: Claudio Sebastianutti
TeLiMar: Nicosia, Del Basso 3, Turchini, Fabiano 1, Occhione 2, Vlahovic 3, Giliberti 2, Marziali, Lo Cascio, Irving 1 (su rig.), Lo Dico 1, Basic 7, De Totero - Allenatore: Marco Gu Baldineti
 Arbitri: Alessia Ferrari, di Genova, e Luca Castagnola, di Roma - Delegato: Filippo Rotunno.

 

Siccità Sicilia. Cartabellotta emana la prima ordinanza di semplificazione per superare crisi ed emergenza idrica

Il commissario per l’emergenza idrica in agricoltura e zootecnia, Dario Cartabellotta

Interventi di contrasto alla siccità, emanate le prime norme per snellire le procedure. Il commissario per l’emergenza idrica in agricoltura e zootecnia, Dario Cartabellotta ha firmato la sua prima ordinanza che mira a semplificare l'iter burocratico per le aziende, consentendo loro di accedere più facilmente alle risorse idriche necessarie alle attività produttive, nel rispetto dell’ambiente. Più precisamente, l’ordinanza commissariale n. 1 del 10 aprile 2024 deroga, per il periodo necessario al superamento della criticità idrica, alle prescrizioni contenute nel decreto del... Continua

Impianti sportivi, Comune di Palermo approva progetto PRUSST Telimar. Due nuove piscine per il nuoto di ogni età e attività agonistiche internazionali

Dopo 18 anni il Consiglio Comunale di Palermo approva il progetto definitivo di potenziamento del TELIMAR, che prevede nell’area di proprietà della struttura di sport nautici dell’Addaura la realizzazione di una piscina semi-olimpionica da 25 metri x 16,5 ed un’altra vasca di ambientamento da 6 metri x 16.5. Obiettivo è promuovere gli sport del nuoto nel territorio cittadino, organizzando corsi gratuiti a favore di bambini, di anziani e di soggetti diversamente abili, potenziare l’attività agonistica nazionale ed internazionale e avviare iniziative... Continua

Ocm vino 2024-2025, 8 milioni di euro a bando, contributi fino al 50% per investimenti delle cantine siciliane

Aiuti destinati a micro, piccole e medie imprese che producono vino: sono circa 300 le cantine siciliane potenzialmente interessate agli aiuti, secondo il dipartimento regionale Agricoltura. Pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana il bando della campagna 2024-2025 per le imprese del settore vinicolo. La dotazione finanziaria è di 8 milioni di euro, a valere sulle risorse comunitarie. L'aiuto massimo previsto è pari al 50% dei costi d'investimento ammissibili rispetto al progetto approvato. «Bene l’avviso per i contributi alle cantine siciliane» -... Continua