Telimar Mario Del Basso in azione 2021

Vittoria perentoria del TeLiMar di Palermo, storica cooperativa sportiva aderente all'AGCI Sicilia, alla piscina Simone Vitale di Salerno. Contro la Rari Nantes finisce 16-6 nella seconda giornata della Poule Scudetto del Campionato di Pallanuoto Maschile di Serie A1. Risultato mai in discussione, con il Club dell’Addaura subito davanti, agganciato solo momentaneamente dagli uomini di Citro sull’1-1. Poi, i ragazzi del Presidente Giliberti archiviano la pratica campana con un primo break di 5 a 0, concedendo poco o nulla agli avversari, e continuano la progressione fino allo scarto finale di dieci reti. Adesso, testa all’anticipo di mercoledì contro il Brescia e, soprattutto, alla prima delle due partite che valgono una stagione: l’andata di finale di LEN Euro Cup contro i catalani del Sabadell, in programma a Palermo per sabato 5 marzo.

LA CRONACA
Poche emozioni nel primo periodo, con il TeLiMar che va in vantaggio con un poderoso tiro dalla distanza di Basic. Pica su uomo in più riporta il punteggio in parità, ma sull’azione successiva Irving va a segno facendo carambolare il pallone sul palo e poi sulla schiena dell’estremo difensore dei salernitani, per l’1-2 che chiude i primi otto minuti di gioco.
In avvio del secondo tempo, Basic trova di nuovo uno spiraglio nella difesa avversaria e batte Santini, questa volta alla sua sinistra, per l’1-3. Il croato del Club dell’Addaura è scatenato e subito dopo serve alla perfezione Marziali che con una beduina porta il TeLiMar sul +3. Gli uomini di Citro ci provano, ma è ottima la gestione della difesa dei palermitani, che con il loro pressing alto spesso impediscono al sette di casa di schierarsi in attacco. Fulminei in ripartenza, con Marziali vanno sull’1-5. Mettono, quindi, il turbo i ragazzi allenati da Baldineti, che con uno splendido alzo e tiro di Vlahovic aggiornano il tabellone sull’1-6. La Rari Nantes riesce a far breccia con Gluhaic solo su doppia superiorità numerica, poi si va all’intervallo lungo sul 2-6.
Dopo il cambio vasca, Lo Dico a uomini pari e Vlahovic in più proseguono la progressione per il TeLiMar che si porta sul 2-8. I padroni di casa provano ad accorciare con una gran bordata di Luongo e con Cuccovillo su uomo in più per il 4-8. I palermitani riemergono sfruttando al meglio le indicazioni del Time Out chiamato in occasione di superiorità e con Irving si portano sul 4-9. Sul finale del terzo tempo, Basic si porta bene ai 2 metri e liberandosi del marcatore porta il TeLiMar in doppia cifra. Sulla sirena Marziali tenta e trova una fantastica palomba per il 4-11.
Nell’ultimo quarto, spazio per Taurisano a difendere la porta dei padroni di casa, con il TeLiMar che approfitta di una ingenuità su controfallo per segnare con Irving in più la rete del 4-12. Tomasic con un tiro angolato, che sbatte prima sul palo, aggiorna il punteggio sul 5-12. Il TeLiMar non spinge più di tanto, ma regala qualche perla come quella della combinazione tra Vlahovic e Occhione che ai 2 metri su uomo in più segna il 5-13. Di nuovo Tomasic in superiorità per il 6-13. Si iscrive anche capitan Lo Cascio a referto con la deviazione vincente su uomo in più per il 6-14. Del Basso, dopo averci provato per tutto il match, riesce finalmente ad insaccare con un gran tiro per la rete del 6-15, quando manca poco più di un minuto al termine. Poi, Basic a 2” dalla sirena finale con un diagonale basso fissa il risultato sul 6-16.
Nessun giocatore uscito per limite di falli.

«Siamo venuti qui a Salerno per giocare al massimo e portare a casa i tre punti – sottolinea l’attaccante salernitano del TeLiMar, Mario Del Basso -. Abbiamo giocato un'ottima partita, nonostante qualche errore commesso, ma su cui possiamo lavorare per continuare a migliorarci. L'ottima prestazione di oggi era il modo migliore per prepararci alla partita di mercoledì, ma soprattutto a quella di sabato prossimo in Coppa. Oggi è andato quasi tutto bene, quindi siamo contenti, perché una vittoria dopo le due sconfitte rimediate di misura avevamo bisogno di portare punti a casa e soprattutto alzare un po’ il morale».

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Netta e meritata vittoria contro una Rari Nantes che ha subito la nostra difesa aggressiva ed il nostro attacco al fulmicotone. Torniamo da Salerno con il morale alto per il quarto posto in classifica, proiettandoci con grande determinazione verso Gara 1 della finalissima di LEN Euro Cup, per la quale siamo ad un ottimo punto per la riapertura della vasca coperta della Piscina Olimpica Comunale, in cui ospiteremo la squadra spagnola del Sabadell. Complimenti al coach e a tutti i ragazzi, che hanno approcciato al match in maniera perfetta».

Parziali: 1-2; 1-4; 2-5; 2-5.
Superiorità: Rari Nantes Salerno 4/9; TeLiMar 5/10.

Il Tabellino
Rari Nantes Salerno: Santini, M. Luongo 1, Esposito, Sanges, Gluhaić 1, Gallozzi, Tomasic 2, Cuccovillo 1, Elez, Parrilli, Fortunato, Pica 1, Taurisano – Allenatore: Matteo Citro
TeLiMar: Nicosia, Del Basso 1, Turchini, Di Patti, Occhione 1, Vlahovic 2, Giliberti, Marziali 3, Lo Cascio 1, Irving 3, Lo Dico 1, Basic 4, De Totero - Allenatore: Marco Gu Baldineti
Arbitri: Alessio Nicolai, di Cerveteri (RM), e Luca Bianco, di Gavardo (BS) – Delegato: Filippo Rotunno

Ccnl lavoratori cooperative sociali: le nuove tabelle ministeriali con il costo orario medio

Marina Calderone, ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali

Cooperative sociali. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato, in data 14 giugno 2024, il Decreto n. 30/2024, concernente la determinazione del costo medio orario del lavoro per i lavoratori delle cooperative del settore socio-sanitario-assistenziale-educativo e di inserimento lavorativo, a seguito di rinnovo del CCNL, con decorrenza dai mesi di febbraio 2024, ottobre 2024, gennaio 2025, settembre 2025, ottobre 2025 e gennaio 2026. Il costo del lavoro è suscettibile di oscillazioni in relazione: a) ad eventuali benefici previsti da... Continua

Siccità, pubblicato bando da 10 milioni per il "voucher foraggi" e per l'albo fornitori

Pubblicato il decreto regionale che dà il via all'assegnazione dei "voucher foraggi" per gli allevatori siciliani e alla formazione di un albo fornitori. Dopo l'approvazione in Commissione Attività produttive dell'Ars si passa adesso alla fase attuativa del provvedimento voluto dal presidente della Regione Siciliana Renato Schifani, che stanzia 10 milioni di euro per fronteggiare i danni causati al settore dalla carenza idrica.  Il contributo sarà erogato, sino a esaurimento delle risorse, attraverso l’emissione di un “buono” utilizzabile per l'acquisto di foraggi presso fornitori... Continua

Irfis, due bandi per finanziare start-up della filiera del grano e della viticoltura in Sicilia


Viti e grano

Finanziamenti per un importo massimo di 250 mila euro, compreso un eventuale contributo a fondo perduto del 20%. La procedura è a sportello: le istanze verranno valutate in ordine cronologico di presentazione. Una dotazione complessiva di un milione di euro, a valere sul Fondo Sicilia, per finanziare le start-up che realizzano prodotti di grano duro e di grani antichi siciliani o che producono uve da vitigni “reliquia”. L’accesso alle agevolazioni al credito destinate alle imprese attive in questi due ambiti è... Continua