lentini cappadona2A tre anni dalla sottoscrizione dell’intesa tra AGCI Sicilia, compagine regionale dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane e Sicilia Impresa (già Confapi Sicilia), Associazione delle Micro, Piccole e medie imprese della Sicilia, i presidenti regionali Michele Cappadona (AGCI Sicilia) e Nello Lentini (Sicilia Impresa) rinnovano l’impegno e, anzi, rinsaldano il sodalizio nel corso di un incontro tenutosi nei giorni scorsi presso la sede regionale di AGCI Sicilia e focalizzato sulla programmazione delle attività del nuovo anno, anche alla luce del recente cambio alla guida del governo siciliano.
L’apertura di un canale di comunicazione diretto con le istituzioni regionali appare, infatti, irrinunciabile per la costruzione di rapporti di fattiva collaborazione che consentano di elaborare unitariamente le più opportune strategie di rilancio dell’economia. Strategie che devono puntare dunque, nelle intenzioni delle due organizzazioni, ad una armonizzazione tra le misure al vaglio del governo regionale e dei suoi assessorati e le istanze del mondo imprenditoriale. In quest’ottica, AGCI Sicilia e Sicilia Impresa metteranno a disposizione le proprie competenze per offrire suggerimenti, indicazioni e dare voce alle necessità delle imprese.
Il patto federativo tra AGCI Sicilia e Sicilia Imprese, sottoscritto nell’aprile 2015 e tutt’ora in essere, rappresenta il punto di convergenza tra i due attori che, condividendo obiettivi strategici finalizzati al sostegno ed allo sviluppo delle imprese siciliane e al rilancio dell’economia regionale, hanno aperto agli iscritti di ambo le parti i rispettivi servizi di consulenza e di assistenza relativi a molteplici ambiti, dalla formazione alla contrattazione, all’accesso al credito. Il sodalizio punta inoltre ad agevolare l’ingresso in AGCI Sicilia delle cooperative facenti parte della rete associativa di Sicilia Impresa, alle quali l’Associazione Generale delle Cooperative Italiane potrà garantire rappresentanza e servizi specialistici propri del settore cooperativistico, tra i quali la vigilanza.
Per il presidente di AGCI Sicilia, Michele Cappadona, «si tratta dell’evoluzione naturale di un percorso di crescita iniziato tre anni fa, sul quale crediamo molto. Quando si guarda agli stessi obiettivi, quando vengono profuse pari determinazione e passione, ogni progetto è destinato a durare e a crescere. E, per crescere, le istituzioni e le associazioni di rappresentanza non possono lavorare separatamente per raggiungere gli stessi obiettivi».
Per il presidente di Sicilia Impresa, Nello Lentini, «occorre insistere nella collaborazione tra le associazioni di categoria rappresentative del mondo dell’impresa, unendo competenze, conoscenze e soprattutto sviluppare la capacità di fare sistema, agevolando le Imprese nel loro percorso di sviluppo e di crescita. Realizzare una Piattaforma di servizi volta a creare economia di scala per la riduzione di costi per la micro e piccola impresa».

Nuovi assessori regionali Toni Scilla (Agricoltura) e Marco Zambuto (Funzione pubblica), buon lavoro da AGCI Sicilia

  Mini rimpasto al Governo della Regione Siciliana. Avvicendamento di due assessori espressi da Forza Italia nella Giunta Musumeci: Edy Bandiera passa il testimone a Tony Scilla all’Agricoltura, a Bernadette Grasso succede Marco Zambuto alla Funzione pubblica. “Esprimiamo agli assessori uscenti Edy Bandiera e Bernadette Grasso il nostro sincero ringraziamento per il proficuo rapporto improntato all’intenso dialogo istituzionale, che ha consentito in questi anni un costante confronto su politiche programmatiche, criticità e soluzioni”, dichiara Michele Cappadona, presidente regionale dell’Associazione Generale delle Cooperative... Continua

Resto al Sud, estesa a 55 anni età massima beneficiari nella Finanziaria 2021 appena approvata

  La Manovra deliberata alla Camera il 27 dicembre e che ha avuto oggi il sì del Senato estende l’età massima dei beneficiari da 45 a 55 anni. Il comma 170 dell’art. 1 della Legge di Bilancio 2021 emenda così la disciplina della misura Resto al Sud, introdotta dal D.L. n. 91/2017 (Disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno), volta ad incentivare la nascita di nuove realtà imprenditoriali ad opera di giovani imprenditori nelle regioni del Meridione, in Abruzzo, Basilicata, Calabria... Continua

Firmato rinnovo contratto nazionale lavoratori delle cooperative e consorzi agricoli

Previsto aumento a regime del 4,55%. Novità sulla disciplina della maternità obbligatoria  e in tema di assistenza ai familiari anziani, e tutela per vittime di violenza di genere nei luoghi di lavoro. Siglato venerdì 18 dicembre dalle centrali cooperative Agci-Agrital, Confcooperative-Fedagripesca e Legacoop-agroalimentare e dalle organizzazioni sindacali Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil, il rinnovo del contratto collettivo nazionale per i lavoratori dipendenti delle cooperative e consorzi agricoli.L’accordo, che è stato firmato dopo una trattativa negoziale lunga e complicata, ha una durata di quattro anni... Continua