lentini cappadona2A tre anni dalla sottoscrizione dell’intesa tra AGCI Sicilia, compagine regionale dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane e Sicilia Impresa (già Confapi Sicilia), Associazione delle Micro, Piccole e medie imprese della Sicilia, i presidenti regionali Michele Cappadona (AGCI Sicilia) e Nello Lentini (Sicilia Impresa) rinnovano l’impegno e, anzi, rinsaldano il sodalizio nel corso di un incontro tenutosi nei giorni scorsi presso la sede regionale di AGCI Sicilia e focalizzato sulla programmazione delle attività del nuovo anno, anche alla luce del recente cambio alla guida del governo siciliano.
L’apertura di un canale di comunicazione diretto con le istituzioni regionali appare, infatti, irrinunciabile per la costruzione di rapporti di fattiva collaborazione che consentano di elaborare unitariamente le più opportune strategie di rilancio dell’economia. Strategie che devono puntare dunque, nelle intenzioni delle due organizzazioni, ad una armonizzazione tra le misure al vaglio del governo regionale e dei suoi assessorati e le istanze del mondo imprenditoriale. In quest’ottica, AGCI Sicilia e Sicilia Impresa metteranno a disposizione le proprie competenze per offrire suggerimenti, indicazioni e dare voce alle necessità delle imprese.
Il patto federativo tra AGCI Sicilia e Sicilia Imprese, sottoscritto nell’aprile 2015 e tutt’ora in essere, rappresenta il punto di convergenza tra i due attori che, condividendo obiettivi strategici finalizzati al sostegno ed allo sviluppo delle imprese siciliane e al rilancio dell’economia regionale, hanno aperto agli iscritti di ambo le parti i rispettivi servizi di consulenza e di assistenza relativi a molteplici ambiti, dalla formazione alla contrattazione, all’accesso al credito. Il sodalizio punta inoltre ad agevolare l’ingresso in AGCI Sicilia delle cooperative facenti parte della rete associativa di Sicilia Impresa, alle quali l’Associazione Generale delle Cooperative Italiane potrà garantire rappresentanza e servizi specialistici propri del settore cooperativistico, tra i quali la vigilanza.
Per il presidente di AGCI Sicilia, Michele Cappadona, «si tratta dell’evoluzione naturale di un percorso di crescita iniziato tre anni fa, sul quale crediamo molto. Quando si guarda agli stessi obiettivi, quando vengono profuse pari determinazione e passione, ogni progetto è destinato a durare e a crescere. E, per crescere, le istituzioni e le associazioni di rappresentanza non possono lavorare separatamente per raggiungere gli stessi obiettivi».
Per il presidente di Sicilia Impresa, Nello Lentini, «occorre insistere nella collaborazione tra le associazioni di categoria rappresentative del mondo dell’impresa, unendo competenze, conoscenze e soprattutto sviluppare la capacità di fare sistema, agevolando le Imprese nel loro percorso di sviluppo e di crescita. Realizzare una Piattaforma di servizi volta a creare economia di scala per la riduzione di costi per la micro e piccola impresa».

Canottieri TeLiMar Palermo, Emanuele Gaetani Liseo in maglia Azzurra conquista due Argenti

Grande soddisfazione in casa Canottieri TeLiMar, società cooperativa che aderisce all’AGCI, con Emanuele Gaetani Liseo che in maglia Azzurra conquista due Argenti nel quattro senza al Memorial Paolo d’Aloja. Arrivata alla sua 35ª edizione, la regata internazionale che si svolge sulle acque del lago di Piediluco, in provincia di Terni, ha visto la Nazionale Italiana guidata dal direttore tecnico Francesco Cattaneo scendere in acqua contro altre nove Nazioni, ma soprattutto testare i talenti del futuro, che si preparano al cambio generazionale... Continua

Isole covid-free per rilanciare il turismo, la beffa delle Regioni del Nord contrarie: “No a privilegiati. Serve equità”

Emblematico il veto dei governatori Settentrionali sulle “isole covid-free”, che conferma ancora una volta l’attivo atteggiamento di prevaricazione verso il Mezzogiorno. Per la ripartenza, la formula è un’amministrazione efficiente e una politica d’investimenti con forti iniezioni di liquidità che annulli ogni disparità economica e sociale nei territori svantaggiati. Polemica sulla proposta di introdurre anche in Italia il modello delle “isole covid-free” adottato dalla Grecia, dove in una settantina di isole è stata disposta la vaccinazione di tutti gli abitanti per potere... Continua

Tirocini d’inclusione sociale nel Distretto Socio-Sanitario di Palermo: online avviso pubblico manifestazione di interesse per accreditamento Enti

L’importo complessivo per ciascun Tirocinio inclusivo, per la durata di sei mesi, sarà di 6.000 mila euro e nulla sarà a carico delle aziende (soggetti Ospitanti). Il Comune  di  Palermo,  capofila  del  Distretto Socio-Sanitario  n. 42, intende procedere all’accreditamento di enti ed imprese profit e no profit,  già  accreditate presso Regione  Siciliana  per  i  servizi  per  il  lavoro,  disponibili  ad  attivare e coordinare tirocini  d'inclusione  sociale, presso enti ospitanti di beneficiari  delle  misure  di  sostegno  alla povertà, così come individuati dal... Continua