Telimar basic vs salerno

Fa due su due il TeLiMar nelle Semifinali Play-off del Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile di Serie A1 e vola alla Finale per il 5° posto che vale l’ultimo pass per l’Europa.

Alla Piscina Simone Vitale contro la Rari Nantes Salerno finisce 8-13, con il Club dell’Addaura sempre avanti fin dai primi minuti di gioco. Nel secondo tempo, gli uomini allenati da Baldineti allungano il gap, tenendo poi sempre a distanza i padroni di casa e dosando le forze in vista dell’impegno di sabato 21 maggio, contro la vincente tra Ortigia e Quinto.

Alla prima azione in attacco, non sbaglia il Club dell’Addaura, che sblocca il risultato con Occhione dal centro in extra player. Il raddoppio di Irving arriva poco dopo, in superiorità, ma il Salerno risponde con Gluhaic e agguanta il 2-2 con Tomasic su uomo in più. In una piscina Simone Vitale caldissima come di consueto, si vede un po’ di nervosismo, in acqua e fuori, fin dalle prime battute della partita.  Il TeLiMar, però, resta concentrato e ancora con Occhione si porta nuovamente in vantaggio, chiudendo la prima frazione sul 2-3.
Nel secondo quarto, i palermitani, gestendo bene anche la fase difensiva, danno lo strappo alla partita, iniziando a scavare il solco con Giliberti, Irving e Lo Cascio che con una girata ai due metri segna la rete del 2-6. Il 2-7 porta la firma di Lo Dico, su cui si va all’intervallo lungo.
Il terzo periodo vede un botta e risposta, con un rigore trasformato da Luongo per il Salerno, che prova a reagire, ma è il capitano Lo Cascio a mantenere a distanza i padroni di casa, segnando in extra player la rete del 3-8. Alzo e tiro di Gluhaic, a cui ribatte Basic con un tiro potente per il 4-9. Altro tiro dai cinque metri per il Salerno, con Cuccovillo che porta la Rari sul 5-9. La coppia arbitrale Petronilli e Navarra fischia un rigore anche per il TeLiMar: Vlahovic spiazza Santini e il risultato si aggiorna sul 5-10. Nicosia, poi, para un rigore a Cuccovillo, deviando il tiro sulla traversa, e sulla ripartenza Occhione castiga il Salerno, con il Club dell’Addaura che arriva agli ultimi otto minuti di gioco in vantaggio di sei reti.
Sfortunato Nicosia su un rimpallo su tiro di Esposito in superiorità, poi tap-in vincente di Del Basso e Marziali ai due metri, entrambi su uomo in più, per il 6-13. Una doppietta finale per Luongo, prima su azione e poi quasi sulla sirena finale su rigore per il definitivo 8-13, con il TeLiMar che nell’ultimo tempo dosa le forze in vista del delicato impegno di sabato 21 maggio per Gara 1 della finale per l’ultimo posto disponibile per la qualificazione alla LEN Euro Cup.
 
Marcello Giliberti, presidente TeLiMar: «Vittoria netta e meritata contro una Rari mai doma, entrata in acqua con l'unico obiettivo di portarci a Gara 3. Prestazione perfetta del gruppo, che ci dà la possibilità di lavorare tutta la prossima settimana per l'importante Gara 1 della finale per il quinto posto, che vale la qualificazione in Coppa per la prossima stagione».
 
TeLiMar vs Rari Nantes Salerno 8-13
Rari Nantes Salerno: Santini, M.Luongo 3 (2 rig.), Esposito 1, Spatuzzo, Gluhaić 2, Gallozzi, Tomasic 1, Cuccovillo 1 (rig.), Elez, Parrilli, Fortunato, Pica, Taurisano - Allenatore: Matteo Citro
TeLiMar: Nicosia, Del Basso 1, Fabiano, Di Patti, Occhione 3, Vlahovic 1 (rig.), Giliberti 1, Marziali 1, Lo Cascio 2, Irving 2, Lo Dico 1, Basic 1, 13.De Totero - Allenatore: Marco Gu Baldineti
Arbitri: Arnaldo Petronilli e Bruno Navarra, entrambi di Roma - Delegato: Roberto Verde

Parziali: 2-3; 0-4; 3-4; 3-2
Superiorità: RN Salerno 2/5 + 4 rigori (1 fallito da Cuccovillo, deviazione di Nicosia sulla traversa) nel IV tempo; TeLiMar 5/12 + rigore
Note: Usciti per limite di falli Esposito (RN) e Occhione (TeLiMar) nel IV tempo
Spettatori: 100 circa.

Furto di vino cantine Colomba Bianca, Cappadona: “Attraverso il presidente Dino Taschetta la massima solidarietà AGCI a tutti i cooperatori”

  “Apprendiamo di un nuovo furto a Campobello di Mazara ad una delle cantine associate Colomba Bianca, eccellenza tra i produttori di vino in Sicilia. Un gesto criminoso che ci rattrista. Voglio manifestare, attraverso il presidente Dino Taschetta, la mia personale vicinanza e solidarietà ai cooperatori colpiti”, dichiara Michele Cappadona, presidente Associazione Generale delle Cooperative Italiane-AGCI Sicilia. Furto di vino, la notte scorsa, nella sede di produzione della cantina “Colomba Bianca” in via Selinunte a Campobello di Mazara. Ignoti si sono... Continua

Fondo imprese creative, al via le domande online sul sito Invitalia

Al via a giugno il Fondo imprese creative, l’incentivo nazionale che finanzia i progetti nel settore culturale e creativo proposti da micro, piccole e medie imprese, nuove o già avviate. Il Fondo è promosso dal Ministero dello Sviluppo economico, insieme al Ministero della Cultura. La gestione è affidata a Invitalia. La dotazione finanziaria è di 26,8 milioni di euro.La misura favorisce gli investimenti fino a 500.000 euro in attività culturali e artistiche, anche relativi al settore audiovisivo (tv, cinema e contenuti... Continua

Incentivi alle imprese, Invitalia apre sportello in convenzione con Città Metropolitana di Palermo. Per le cooperative attivi dal 2018 gli sportelli AGCI Palermo, Catania e Messina

La finalità dello Sportello è quella di accompagnare gli utenti alla realizzazione di nuove idee progettuali che valorizzano il tessuto imprenditoriale e culturale del territorio metropolitano. "Solo per fare un esempio, Resto al Sud in 4 anni ha significato, 390 milioni di investimenti Invitalia che hanno generato 993 milioni direttamente attraverso il reddito delle imprese. Queste misure promuovono la riduzione dei sussidi di disoccupazione, il gettito fiscale per il lavoro dipendente e il reddito di impresa", ha sottolineato Domenico Arcuri Amministratore... Continua