Telimar pallanuoto, vittoria vs Posillipo a Napoli

Giliberti, presidente TeLiMar: «Meritata vittoria con risultato mai in discussione. Benissimo sia in difesa che in attacco, con ritmi di gioco sostenuti. Se ora la Piscina Olimpica Comunale di Palermo garantirà apertura continua, avremo modo di lavorare per bene nel prosieguo di Campionato».

A Napoli è tempo di riscatto per il TeLiMar Palermo, che nella terza giornata del Campionato di A1 batte il Circolo Nautico Posillipo 13-7. Avvio del match prorompente per il Club dell’Addaura che va subito sul +5. Da lì in avanti, con una perfetta gestione della fase difensiva e diverse occasioni concretizzate in attacco (13 goal su 23 tiri in porta), gli uomini del presidente Giliberti gestiscono il tentativo di rimonta degli avversari.
Ritmi sostenuti e gioco dinamico permettono alla squadra allenata da Baldineti di chiudere, con i 3 punti che fanno morale, un tour de force che ha visto i siciliani disputare 14 gare, di cui 13 in trasferta, in 29 giorni.

LA CRONACA 
Sblocca il risultato il TeLiMar con Del Basso, servito al centro da Giorgetti dopo oltre 3’ di gioco. Raddoppia Hooper su rigore conquistato da Vitale. È lo stesso californiano che, in controfuga coast to coast la mette dentro sopra la testa di Spinelli per il +3. Avvio perfetto del Club dell’Addaura che fa poker con Del Basso, su assist di Vitale. Il primo tempo è a senso unico, con il perfetto diagonale a rimbalzo di Irving per lo 0-5. Brancaccio usa subito il primo time out a disposizione per spronare i suoi a reagire. I posillipini rispondono con la rete dell’1-5 di Stevenson che chiude la prima frazione.
Il secondo quarto vede il TeLiMar allungare su tiro dai cinque metri conquistato da Fabiano e trasformato da Giorgetti per l’1-6. Risponde il Posillipo con un no look di Stevenson e con Julien Lanfranco dal centro, entrambi in superiorità numerica per il 3-6. Altri due rigori per il TeLiMar, con Irving e Vitale che portano i palermitani sul 3-8.
Abramson in controfuga riduce lo svantaggio all’inizio della seconda metà del match. Il tiro esplosivo di Hooper, però, mantiene gli uomini di Baldineti in totale gestione del match. Arriva il poker personale per Hooper, che su assist diretto di Jurisic porta il TeLiMar in doppia cifra. Sul finale del terzo tempo è Irving in più a segnare il goal del 4-11.
Mattiello in elevazione da posizione tre su uomo in più apre le marcature degli ultimi otto minuti di gioco. Del Basso, pescato libero ai due metri da Hooper, segna il 5-12. Sull’azione successiva è ancora Mattiello in extra player. Hooper per il quinto rigore in favore del Club dell’Addaura, conquistato dal capitano Di Patti, fa 6-13. Julien Lanfranco a 1’03 dalla sirena fissa il risultato sul definitivo 7-13.
 
«Prima della partita – racconta il vicecapitano Di Patti, che oggi ha fatto le veci dell'infortunato capitano Lo Cascio - ci siamo guardati in faccia e ci siamo detti che il nostro valore è più alto rispetto a quanto fatto vedere negli ultimi otto giorni. E che dobbiamo credere in noi stessi e in quello che siamo. Oggi abbiamo messo in acqua un bel gioco di squadra. Soprattutto, abbiamo giocato l’uno per l’altro. Dobbiamo, quindi, partire da questa vittoria per il prosieguo del campionato».
 
«Abbiamo giocato una buona pallanuoto – è soddisfatto l’allenatore del TeLiMar, Gu Baldineti – con ritmi alti. Abbiamo avuto lo stesso tipo di approccio che c’è stato ad Anzio. Anzi, oggi è andata meglio perché abbiamo annullato un avversario come il Posillipo, che è una buona squadra. Non so se ricomincia per noi la stagione da qui. So solo che siamo una squadra che, se gioca in velocità può fare male a tutti. Siamo una bella squadra, che, però, visti i nuovi innesti, ha bisogno di allenarsi con continuità, per lavorare sul nostro gioco molto dinamico. In questo mese di continue trasferte, i ragazzi hanno sofferto la stanchezza. Quindi, sono contento – dice – che avremo due settimane di lavoro davanti. Sabato prossimo ospiteremo il Bogliasco e poi ci toccherà la sfida a Brescia. Dobbiamo metterci subito a lavorare a testa bassa».
 
Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Meritata vittoria con risultato mai in discussione. Benissimo sia in difesa che in attacco, con ritmi di gioco sostenuti. Abbiamo dato una bella scossa, sperando ora in un prosieguo di Campionato consono al nostro programma. Avevamo bisogno di una prestazione rabbiosa e totale come questa per riprendere il nostro cammino. Se ora la Piscina Olimpica Comunale garantirà apertura continua, avremo modo di lavorare per bene, mettendo a punto i nostri schemi».

Campionato di A1 maschile – terza giornata – CN Posillipo vs TeLiMar 7-13
Posillipo: Lindstrom, Iodice, Stevenson 2, Abramson 1, Mattiello 2, Aiello, Briganti, Lanfranco J. 2, Lanfranco M., Somma, Milicic, Saccoia, Spinelli – Allenatore: Roberto Brancaccio
TeLiMar: Jurisic, Del Basso 3, Vitale 1 (rig.), Di Patti, Giorgetti 1 (rig.), Hooper 5 (2 rig.), Giliberti, Pericas, Fabiano, Occhione, Lo Dico, Irving 3 (1 rig.), De Totero – Allenatore: Gu Baldineti
Arbitri: Federico Braghini, di Roma, e Alessia Ferrari, di Genova – Delegato: Dario Barone
Parziali: 1-5; 2-3; 1-3; 3-2
Superiorità: Posillipo 2/8; TeLiMar 1/2 + 4 rigori
Spettatori: 300 circa
Note: Espulso per proteste Saccoia (Posillipo) nel II tempo. Nessun espulso per limite di falli. Il Posillipo schiera in porta Spinelli.

Cordoglio nel mondo della cooperazione siciliana per la morte di Pino Occhipinti

È morto stamattina a Scicli, dopo una malattia durata alcuni mesi, Pino Occhipinti, vicepresidente vicario Legacoop Sicilia, di cui è stato anche presidente provinciale di Ragusa e del settore agroalimentare regionale. “Con viva commozione mi unisco al cordoglio del mondo della cooperazione siciliana per la scomparsa dell’amico Pino Occhipinti, a cui mi sento legato da una lunga frequentazione in tantissime occasioni in cui ho avuto modo di apprezzare l’impegno di rappresentanza, anche politica”, dice Michele Cappadona, presidente regionale dell’Associazione Generale delle... Continua

Attività culturali e creative, dal Pnrr 115 milioni di euro di contributi a fondo perduto per favorire la transizione digitale

Parte il 3 novembre 2022 il nuovo incentivo “Transizione digitale organismi culturali e creativi” (TOCC), per l’erogazione di contributi a fondo perduto in favore di micro e piccole imprese, enti del terzo settore e organizzazioni profit e no profit, operanti nei settori culturali e creativi per favorire l’innovazione e la transizione digitale. L’incentivo può contare su una dotazione finanziaria di 115 milioni di euro prevista dal PNRR. Domande da presentare attraverso Invitalia. L’avviso pubblicato dal ministero della Cultura ha l'obiettivo favorire l’avanzamento... Continua

Bandi Europa Creativa, sportello B2B al Museo Riso di Palermo

  Incontri per accedere ai bandi europei. Il 19 e 20 ottobre, il Desk Italia Europa Creativa della Direzione Generale Creatività Contemporanea e del Segretariato Generale del Ministero della Cultura esporrà le modalità per accedere al Bando Europa Creativa. Europa Creativa è il programma europeo di sostegno ai settori culturali e creativi per il periodo 2021-2027. Il Programma ha una dotazione finanziaria complessiva di 2.4 miliardi di euro per il settennio e prevede misure destinate a tre filiere: MEDIA a sostegno dell’industria... Continua