Palazzo Comitini Via Maqueda Palermo

È Nicola Vernuccio il nuovo direttore generale della Città metropolitana di Palermo: assumerà l’incarico dal primo gennaio 2023.

Scelto tra i selezionati da una apposita commissione che ha valutato i partecipanti a un avviso dell’amministrazione dell’ex provincia, la nomina è stata formalizzata dal sindaco metropolitano Roberto Lagalla.

Nicola VernuccioNicola Vernuccio, commercialista, revisore contabile e analista finanziario, ha ricoperto numerosi incarichi pubblici, è stato tra l’altro dirigente generale alla Regione Siciliana in vari dipartimenti, dirigente della Resais spa e attualmente è componente della task force per il Pnrr nella Conferenza delle Regioni. È stato anche assessore nella Giunta regionale di Raffaele Lombardo; assessore al  e vicepresidente dell’ex Provincia di Palermo.

Al nuovo direttore generale le congratulazioni e gli auguri di buon lavoro dal presidente provinciale Francesco Sprio dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane-AGCI Palermo, che ha espresso "soddisfazione per il metodo adottato dal sindaco metropolitano di Palermo, Roberto Lagalla, nell’individuare i nuovi dirigenti rispetto al passato, e che nello scegliere Nicola Vernuccio ha condotto a premiare una grande professionalità".

 

Siccità Sicilia. Cartabellotta emana la prima ordinanza di semplificazione per superare crisi ed emergenza idrica

Il commissario per l’emergenza idrica in agricoltura e zootecnia, Dario Cartabellotta

Interventi di contrasto alla siccità, emanate le prime norme per snellire le procedure. Il commissario per l’emergenza idrica in agricoltura e zootecnia, Dario Cartabellotta ha firmato la sua prima ordinanza che mira a semplificare l'iter burocratico per le aziende, consentendo loro di accedere più facilmente alle risorse idriche necessarie alle attività produttive, nel rispetto dell’ambiente. Più precisamente, l’ordinanza commissariale n. 1 del 10 aprile 2024 deroga, per il periodo necessario al superamento della criticità idrica, alle prescrizioni contenute nel decreto del... Continua

Impianti sportivi, Comune di Palermo approva progetto PRUSST Telimar. Due nuove piscine per il nuoto di ogni età e attività agonistiche internazionali

Dopo 18 anni il Consiglio Comunale di Palermo approva il progetto definitivo di potenziamento del TELIMAR, che prevede nell’area di proprietà della struttura di sport nautici dell’Addaura la realizzazione di una piscina semi-olimpionica da 25 metri x 16,5 ed un’altra vasca di ambientamento da 6 metri x 16.5. Obiettivo è promuovere gli sport del nuoto nel territorio cittadino, organizzando corsi gratuiti a favore di bambini, di anziani e di soggetti diversamente abili, potenziare l’attività agonistica nazionale ed internazionale e avviare iniziative... Continua

Ocm vino 2024-2025, 8 milioni di euro a bando, contributi fino al 50% per investimenti delle cantine siciliane

Aiuti destinati a micro, piccole e medie imprese che producono vino: sono circa 300 le cantine siciliane potenzialmente interessate agli aiuti, secondo il dipartimento regionale Agricoltura. Pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana il bando della campagna 2024-2025 per le imprese del settore vinicolo. La dotazione finanziaria è di 8 milioni di euro, a valere sulle risorse comunitarie. L'aiuto massimo previsto è pari al 50% dei costi d'investimento ammissibili rispetto al progetto approvato. «Bene l’avviso per i contributi alle cantine siciliane» -... Continua