pesce tonno rosso pescespada

Basciano: «Bene per il riconoscimento a lungo atteso dell'attribuzione della quota alla piccola pesca. Catture accidentali, il criterio di ripartizione per zone di pesca penalizza le imbarcazioni siciliane».

«Il Decreto ripartisce la nuova quota assegnata all'Italia pari ai 4745,34 tonnellate del 2022, cui si aggiunge l'incremento di 537,66 per un totale di 5.283 tonnellate. Il ministero ha diviso salomonicamente l'incremento il 50% dell'incremento a quanti già autorizzati (circuizione, palangari, tonnare fisse e pesca sportiva) ed il 50% a quota non divisa. Il totale della quota indivisa ad oggi è 532,38 tonnellate».

Giovanni Basciano«Quest’ultima è assegnata per 295 t a 118 Mp della piccola pesca, rispettando cosi un dettato della Commissione europea ed una richiesta da anni avanzata dalla categoria;  la restante parte (237,38 t)  viene attribuita a Sicilia (50%)  Adriatico (25%) e Tirreno (25%)», spiega Giovanni Basciano, vicepresidente nazionale AGCI Agrital e responsabile AGCI Pesca Sicilia.
«Tenuto conto che la gran parte delle imbarcazioni autorizzate alla pesca del pesce spada (soggette a catture accidentali di tonno rosso) sono siciliane, è evidente che questa quota indivisa non permetterà di regolarizzare tutte le catture accidentali del segmento.
Soddisfazione per l'ingresso della piccola pesca - continua Basciano -, anche se molte imbarcazioni sono rimaste fuori e andranno verificati i motivi, ma al contempo si manifesta una grave preoccupazione per le restanti imbarcazioni di pesce spada, che avranno a disposizione una capienza molto modesta e di gran lunga inferiore a quella utilizzata negli scorsi anni. Tale preoccupazione era stata espressa nei giorni scorsi dalle associazioni e dalle Organizzazioni Produttori del settore, ma totalmente ignorata».

 

Credito alla cooperazione: approvato bilancio Ircac 2023, utile di 18,8 mln

Il Cda dell'Ircac, presieduto da Vitalba Vaccaro, alla presenza del neo nominato direttore generale facente funzioni Pietro Tortorici e del collegio sindacale, ha deliberato all'unanimità il bilancio dell'esercizio finanziario anno 2023 dell'Ircac, chiuso con un utile di 18.825.064 euro. "Tale utile di bilancio, in parte determinato dagli esiti vittoriosi di alcuni giudizi tributari innanzi la Suprema Corte di Cassazione - spiega in una nota l'Istituto - conferma il ruolo centrale e la posizione sana e vitale dell'Ircac nel panorama del credito... Continua

Ccnl lavoratori cooperative sociali: le nuove tabelle ministeriali con il costo orario medio

Marina Calderone, ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali

Cooperative sociali. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato, in data 14 giugno 2024, il Decreto n. 30/2024, concernente la determinazione del costo medio orario del lavoro per i lavoratori delle cooperative del settore socio-sanitario-assistenziale-educativo e di inserimento lavorativo, a seguito di rinnovo del CCNL, con decorrenza dai mesi di febbraio 2024, ottobre 2024, gennaio 2025, settembre 2025, ottobre 2025 e gennaio 2026. Il costo del lavoro è suscettibile di oscillazioni in relazione: a) ad eventuali benefici previsti da... Continua

Siccità, pubblicato bando da 10 milioni per il "voucher foraggi" e per l'albo fornitori

Pubblicato il decreto regionale che dà il via all'assegnazione dei "voucher foraggi" per gli allevatori siciliani e alla formazione di un albo fornitori. Dopo l'approvazione in Commissione Attività produttive dell'Ars si passa adesso alla fase attuativa del provvedimento voluto dal presidente della Regione Siciliana Renato Schifani, che stanzia 10 milioni di euro per fronteggiare i danni causati al settore dalla carenza idrica.  Il contributo sarà erogato, sino a esaurimento delle risorse, attraverso l’emissione di un “buono” utilizzabile per l'acquisto di foraggi presso fornitori... Continua