.Alberto Samona 2023

“Puntare sulla Cultura come segno distintivo di una Nazione vuol dire avere consapevolezza della propria identità e l’Italia ha oggi tutte le carte in regola per realizzare un modello di crescita che parta proprio dalla Cultura e dalla Bellezza”, ha dichiarato Samonà nell’accettare l’incarico.

“La prestigiosa nomina del siciliano Alberto Samonà nella governance del luogo di cultura più visitato d’Italia, uno dei più importanti e noti simboli che rappresentano il nostro Paese nel mondo è un meritato riconoscimento alla competenza professionale del giornalista e scrittore ma anche all’operoso impegno dimostrato come assessore alla Cultura della Regione Siciliana”, dice Michele Cappadona, presidente dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane-AGCI Sicilia. “Al neo consigliere di amministrazione del parco archeologico del Colosseo Albero Samonà, e agli altri consiglieri nominati oggi, i migliori auguri di buon lavoro per il suo mandato quinquennale”.

La nomina è avvenuta oggi con decreto del Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano: nel nuovo consiglio di amministrazione che affiancherà la direttrice Alfonsina Russo sono stati anche chiamati il direttore del TG5 Clemente Mimun, Fulvia Strano, storica dell’arte; Claudio Togna, notaio, tutti nominati nel medesimo decreto. Il Cda resta in carica cinque anni a decorrere dalla nomina odierna e determina e programma le linee di ricerca e gli indirizzi tecnici delle attività del Parco.

Il parco archeologico del Colosseo, con oltre 7 milioni di visitatori registrati lo scorso anno, è il luogo della cultura più visitato d’Italia e fra i primi siti culturali al mondo e comprende, oltre all’Anfiteatro Flavio (il Colosseo appunto), alcuni luoghi memorabili di Roma di competenza statale, come il Foro Romano, il Palatino, l’Arco di Costantino con la Meta Sudans e la Domus Aurea. Un parco archeologico, che negli ultimi anni ha registrato un trend di crescita esponenziale di presenze e un crescente interesse da parte dei più giovani.

L’incarico di membro del Consiglio di amministrazione del Parco archeologico del Colosseo è a titolo gratuito.

Alberto Samonà, giornalista da sempre impegnato nel mondo della cultura, fino al 13 ottobre dello scorso anno è stato assessore dei Beni culturali della Regione Siciliana e durante il suo mandato si è distinto per diverse attività in ambito archeologico: fra queste, lo storico accordo siglato con la Repubblica Ellenica e il Museo dell’Acropoli di Atene che ha consentito il rientro in Grecia del celebre frammento del marmo del Partenone (Frammento Fagan), custodito per oltre duecento anni a Palermo e il contestuale arrivo in Sicilia dalla Capitale Ellenica di una scultura della Dea Atena, proveniente dall’Acropoli Ateniese. Tra le iniziative che si ascrivono all’impegno di Samonà, anche l’intesa siglata nel 2022 con il Metropolitan Museum of New York che ha messo fine allo spostamento dalla Sicilia dei celebri "Argenti di Morgantina", i reperti custoditi nel museo archeologico di Aidone, che dal 2006, ogni quattro anni, abbandonavano la Sicilia per tornare nel museo statunitense. E inoltre, l’attivazione, fra maggio 2020 e ottobre 2022, di ben 73 missioni di scavi archeologici nei siti dell’Isola e il finanziamento del grande progetto di restauro del Tempio G di Selinunte.

“Ringrazio il Ministro Sangiuliano per la fiducia accordatami: la ricerca, la tutela e la cura del patrimonio culturale, – sottolinea Alberto Samonà – unite alla sua valorizzazione e fruizione, come sta facendo il Colosseo, sono fattori che, insieme, possono dare frutti importanti. Puntare sulla Cultura come segno distintivo di una Nazione vuol dire avere consapevolezza della propria identità e l’Italia ha oggi tutte le carte in regola per realizzare un modello di crescita, che parta proprio dalla Cultura e dalla Bellezza. È con questo spirito – conclude Samonà – che ho accettato, con orgoglio, questo incarico di grande responsabilità, in uno dei parchi archeologici più belli e importanti del mondo”.

 

Siccità Sicilia. Cartabellotta emana la prima ordinanza di semplificazione per superare crisi ed emergenza idrica

Il commissario per l’emergenza idrica in agricoltura e zootecnia, Dario Cartabellotta

Interventi di contrasto alla siccità, emanate le prime norme per snellire le procedure. Il commissario per l’emergenza idrica in agricoltura e zootecnia, Dario Cartabellotta ha firmato la sua prima ordinanza che mira a semplificare l'iter burocratico per le aziende, consentendo loro di accedere più facilmente alle risorse idriche necessarie alle attività produttive, nel rispetto dell’ambiente. Più precisamente, l’ordinanza commissariale n. 1 del 10 aprile 2024 deroga, per il periodo necessario al superamento della criticità idrica, alle prescrizioni contenute nel decreto del... Continua

Impianti sportivi, Comune di Palermo approva progetto PRUSST Telimar. Due nuove piscine per il nuoto di ogni età e attività agonistiche internazionali

Dopo 18 anni il Consiglio Comunale di Palermo approva il progetto definitivo di potenziamento del TELIMAR, che prevede nell’area di proprietà della struttura di sport nautici dell’Addaura la realizzazione di una piscina semi-olimpionica da 25 metri x 16,5 ed un’altra vasca di ambientamento da 6 metri x 16.5. Obiettivo è promuovere gli sport del nuoto nel territorio cittadino, organizzando corsi gratuiti a favore di bambini, di anziani e di soggetti diversamente abili, potenziare l’attività agonistica nazionale ed internazionale e avviare iniziative... Continua

Ocm vino 2024-2025, 8 milioni di euro a bando, contributi fino al 50% per investimenti delle cantine siciliane

Aiuti destinati a micro, piccole e medie imprese che producono vino: sono circa 300 le cantine siciliane potenzialmente interessate agli aiuti, secondo il dipartimento regionale Agricoltura. Pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana il bando della campagna 2024-2025 per le imprese del settore vinicolo. La dotazione finanziaria è di 8 milioni di euro, a valere sulle risorse comunitarie. L'aiuto massimo previsto è pari al 50% dei costi d'investimento ammissibili rispetto al progetto approvato. «Bene l’avviso per i contributi alle cantine siciliane» -... Continua