michele geraciIl professore palermitano Michele Geraci è stato nominato sottosegretario allo Sviluppo economico del governo guidato da Giuseppe Conte.
Michele Geraci, economista, vive in Cina da 10 anni ed è a capo del China Economic Research Program presso il Global Policy Institute e alla Nottingham University Business School, nonché Adjunct Professor of Finance presso la New York University Shanghai e l'Università di Zhejiang.
Prima di trasferirsi in Cina, Geraci è stato banchiere d’affari. Durante più di un decennio trascorso ai massimi livelli della finanza internazionale tra Londra e Wall Street, Michele Geraci ha lavorato in Europa, America Latina, Europa dell’Est e Asia ricoprendo vari ruoli presso le più importanti banche d’affari mondiali, tra cui Merrill Lynch, Bank of America, DLJ e Schroders.
Geraci è stato allievo del Premio Nobel per l’Economia Franco Modigliani, frequentando e conseguendo il Master in Business Administration (MBA) all’M.I.T. di Boston, e si è laureato in Ingegneria Elettronica all’Università di Palermo (110 e lode). Geraci parla 5 lingue, tra cui il Cinese Mandarino.

Al nuovo Sottosegretario allo Sviluppo Economico il presidente Michele Cappadona indirizza i migliori auguri di buon lavoro da parte di tutta la comunità delle imprese e cooperatori dell'Agci Sicilia.

 

Valorizzazione dei grani antichi: Regione Sicilia inoltra al ministero istanza per il riconoscimento della varietà “Ruscia”, detta anche “Russello Ibleo”

Soddisfazione dell’Agci Sicilia: tutti i riconoscimenti di varietà siciliane arricchiscono l’offerta, creano diversificazione nelle produzioni e nuove opportunità di reddito per le imprese. Approvata all’unanimità, da parte della commissione istituita presso il Dipartimento regionale Agricoltura, per l’inoltro al ministero per le Politiche Agricole, del riconoscimento della varietà locale da conservazione di grano duro ‘Ruscia’, conosciuta anche con il sinonimo ‘Russello Ibleo’.Grazie al lavoro di questa stessa Commissione, composta oltre che dal Dipartimento Agricoltura, dal CREA (Consiglio per la Ricerca e l’Analisi... Continua

Pubblicato il decreto Mipaaf che distribuisce la quota italiana di tonno rosso agli operatori della pesca

  Determinata, per la campagna di pesca 2019, la composizione quantitativa e qualitativa dei settori nazionali autorizzati alla cattura bersaglio del tonno rosso con i sistemi “circuizione (PS)”, “palangaro (LL)” e “tonnara fissa (TRAP)”. La quota tonno italiana è stata stabilita con il Decreto direttoriale del 15 aprile 2019 prot. n. 6750, in coerenza con le raccomandazioni ICCAT attraverso le quali è stato adottato il vigente "Piano pluriennale di gestione per la salvaguardia dello stock di tonno rosso nell’Atlantico occidentale e nel... Continua

Agci partecipa al progetto della Fami e Pon Inclusione contro il fenomeno del caporalato in agricoltura

Operativo il progetto sul caporalato finanziato dal Fami, Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione, e dal Pon Inclusione, cui partecipa l’AGCI, assieme a Flai CGIL e altre organizzazioni. Come misura di contrasto alla grave e vergognosa attività di sfruttamento dei lavoratori, si chiede la disponibilità delle cooperative agricole ad ospitare per 3/6 mesi con una borsa lavoro (a carico del progetto), delle persone extracomunitarie vittime di episodi di caporalato.Alla fine del percorso, la cooperativa potrà decidere se utilizzare alcune o tutte le persone... Continua