Agata Aiello, presidente Acli Sicilia

Agata Aiello è stata riconfermata alla guida delle Acli Sicilia, nel corso della riunione dal Consiglio regionale che si è tenuta ieri a Caltanissetta.

Laureata in Scienze della Formazione all’Università di Catania, originaria di Misterbianco, Agata Aiello inizia la sua esperienza nelle Acli di Catania nel 2008, nel corso del Servizio Civile Nazionale. Prosegue ricoprendo il ruolo di responsabile provinciale dello Sviluppo associativo poi dal 2016 al 2020 di presidente di Acli Catania e vice presidente regionale di Acli Sicilia. Dal settembre 2021 è il primo presidente donna di Acli Sicilia.

«Le Acli, Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani, sono portatrici di valori che guardano allo stesso orizzonte di solidarietà sociale dell’Agci, in particolare nei confronti di quanti si trovano in condizione di emarginazione o a rischio di esclusione sociale - afferma Michele Cappadona, presidente regionale dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane -. Sono particolarmente lieto quindi di congratularmi ed esprimere al presidente Acli Sicilia, Agata Aiello i migliori auguri di buon lavoro per il suo nuovo mandato, sia personalmente che a nome di AGCI Sicilia».

«Medesimi auspici - prosegue Cappadona - vogliamo indirizzare a tutte le altre nomine di presidenza: Mariangela D’Agosta, vicepresidente con delega alle politiche familiari; Santo Burgì, responsabile all’amministrazione; Giovanna D’Antoni, delega responsabile sviluppo associativo; Salvatore Notararigo delega al lavoro; Antonio Bianca, delega all’azione sociale e alla progettazione; Laura Costa; delega alla cultura e agli stili di vita; Gaspare Carbone, delega all’ambiente e alla sostenibilità; Loredana Maccora, delega alla legalità; di diritto in presidenza Stefano Urso, presidente Us Acli Sicilia, delega all’immigrazione».

 

Minacce di morte al senatore messinese Germanà, solidarietà AGCI Sicilia

Il senatore Nino Germanà

«Nell’apprendere delle minacce di morte indirizzate via social media al senatore Nino Germanà per il suo impegno politico in favore della realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina - dichiara Michele Cappadona, presidente dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane - manifesto il mio personale sdegno e la piena solidarietà a nome di AGCI Sicilia. Siamo certi che il senatore Germanà non si farà intimidire da questo e da analoghi vili attacchi, respinti dall’interessato e dall’intera società civile. Auspichiamo anzi un sempre... Continua

Pesca e acquacoltura. Basciano, AGCI: «Settore in gravi difficoltà, governo Sicilia approva 116 mln programma Feampa, associazioni non consultate»

Fondo Europeo per gli Affari Marittimi, la Pesca e l’Acquacoltura 2021-2027 (Feampa)

Annunciato l’inizio dell’operatività in Sicilia del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi, la Pesca e l’Acquacoltura 2021-2027 (Feampa), che comprende una serie di interventi per il settore, in parte gestiti centralmente dal ministero (MASAF) ed in parte dalle regioni. Il ministero tra l’altro gestirà il ritiro definitivo di chi deciderà di rottamare l’imbarcazione e consegnare la licenza di pesca. Sostenere l’economia blu e stimolare attività di pesca e acquacoltura innovative e sostenibili sono alcuni degli obiettivi del Programma nazionale del Feampa 2021-2027... Continua

Agricoltura, dalla Regione Sicilia 240 milioni per produzione biologica e in aree svantaggiate. Pubblicato anche l’avviso per i Pif-Progetti integrati di filiera

L’anno nuovo si apre con tre diversi interventi di sostegno regionale al settore agricolo, che vanno dal rafforzamento delle coltivazioni biologiche, a misure d’aiuto per zone che presentano svantaggi naturali (tra cui quelle montane) o d’altro tipo, e “progetti di filiera”, per rendere le aziende più competitive. Quasi 240 milioni di euro di risorse Pac 2023-2027 sono stati destinati dalla Regione con due avvisi diversi agli agricoltori biologici e a quelli che operano in aree svantaggiate dell'Isola. II sostegno sarà concesso... Continua